Le controindicazioni del vaccino antinfluenzale 2013

Le controindicazioni del vaccino antinfluenzale 2013 Farmaco

In merito a quelle che sono le controindicazioni del vaccino antinfluenzale 2013, non possiamo non fare un breve accenno all’ormai ben nota e spiacevole situazione che ha visto coinvolta la ditta farmaceutica Novartis e le quasi 490.000 dosi bloccate e ritirate dal commercio nel corso di questa stessa settimana di Ottobre.
Come scrivevamo in un precedente articolo, infatti, sembrerebbe che nei suddetti vaccini antinfluenzali siano state riscontrate delle anomali scatenanti possibili effetti collaterali decisamente molto più aggressivi.
Dei milioni di vaccini contrattati dal Governo Italiano con Novartis, fortunatamente, “solo” 490.000 dosi erano state già destinate alla vendita (tra farmacie e aziende sanitarie).
Al momento, queste dosi sono state dunque bloccate in via cautelare almeno fino a quando speciali inchieste non chiariranno con dovizia di particolari quanto accaduto.
Ma quali sarebbero stati, e saranno, in generale le controindicazioni del vaccino antinfluenzale 2013?
Continuate a leggere: cercheremo di spiegarlo in questo articolo!

Tutte le controindicazioni del vaccino antinfluenzale 2013

A prescindere dalla ditta distributrice, anche per il virus che colpirà il nostro Paese durante il prossimo autunno e inverno sono previsti determinati effetti collaterali.
Relativamente dunque a quelle che saranno le controindicazioni del vaccino antinfluenzale 2013, gli esperti raccomandano di non somministrate alcuna dose a bambini di età inferiore ai 6 mesi, a quei soggetti che abbiano manifestato reazioni allergiche a un precedente vaccino o ad uno dei suoi componenti, a coloro che stiano attraversando una qualunque tipologia di malattia di media o grave entità, con o senza febbre, finché questa non sia guarita e a coloro che abbiano sofferto della sindrome di Guillam Barré nelle 6 settimane successive a una precedente vaccinazione.

Effetti collaterali e controindicazioni del vaccino antinfluenzale 2013

Dopo aver descritto tutte le possibili controindicazioni del vaccino antinfluenzale 2013, è bene avvertire i lettori anche in merito a quelli che possono essere gli eventuali effetti collaterali.
Nello specifico, infatti, la dose di vaccino assunta potrebbe comportare determinate reazioni locali (quali dolore, eritema oppure gonfiore), malesseri generali, febbre, mialgie e rare reazioni allergiche.
Come ogni vaccino esistente sulla faccia della Terra, del resto, anche quello previsto a causa dell’influenza attesa per il prossimo autunno potrebbe comportare qualche disturbo o fastidio, ma ciò non deve spaventare nessuno di coloro che sono intenzionati a fare profilassi. Le indagini, del resto, hanno evidenziato che senza la dovuta prevenzione gli effetti collaterali dell’influenza (e il decesso dei cosiddetti soggetti a rischio) risultano essere di gran lunga maggiori rispetto ai casi in cui le controindicazioni del vaccino antinfluenzale 2013 non hanno spaventato coloro che ne hanno usufruito.

Share