Dieta del sorriso: ecco i cibi che fanno tornare il buonumore

Dieta del sorriso: ecco i cibi che fanno tornare il buonumore Dieta

Basta una tavola giusta per ritrovare la felicità? Basta davvero qualche cibo ad hoc e qualche pietanza preparata a puntino per farci ritornare sereni? A quanto sembra, sì, è possibile. Monitorando le proprietà degli elementi è nata la dieta del sorriso, cioè una dieta che come dice il nome stesso si propone di far ritrovare il buonumore anche solo rivedendo un po’ quel che si è soliti mangiare: un regime alimentare che include i cibi che rilassano e che rilasciano sostanze positive per il nostro organismo è il segreto di tutto!

Una dieta del sorriso che si rispetti parte con uno yogurt greco, ben più ricco di calcio rispetto a quello tradizionale. E il calcio è un sale minerale che guarda caso aiuta il corpo a rilasciare neurotrasmettitori collegati al benessere e al buonumore. Per dare un tono in più allo yogurt greco, che altrimenti rimarrebbe un po’ troppo acidulo, si può dolcificare con del miele. Il miele, dal canto suo, riduce l’infiammazione, ostacola la diffusione dei radicali liberi e tiene alla larga la depressione e tutto lo spettro di patologie che vi ruota attorno.

Per quanto riguarda il resto dei pasti, il pesce può tornare davvero molto utile in questo senso. Le cozze per esempio sono una vera e propria miniera di vitamina B12 che, come noto, protegge la guaina mielinica del cervello e ostacola il progredire dell’invecchiamento cerebrale. Inoltre i mitilli sono fonte di zinco, iodio e selenio, nutrienti che contribuiscono a mantenere sana la tiroide e che aiutano a regolare il tono dell’umore.

Il pesce può poi essere accompagnato con della verdura, e le bietole sono la scelta migliore da prendere in tal ambito. Le bietole infatti sono ricche di magnesio, sale minerale che dà energia e che agisce come antidepressivo naturale. Ma vanno benissimo anche gli asparagi, miniera di triptofano, cioè di un principio che stimola la produzione di serotonina, impiegata a sua volta nella regolazione del tono dell’umore.

Sempre per quel che riguarda il discorso ortaggi, chi abbraccia la dieta del sorriso può sentirsi libero di mangiare pomodori e pomodorini, ricchi di licopene, sostanza fondamentale per prevenire la depressione. E per la serie “buono a sapersi”, è ammesso anche il cioccolato fondente che dà energia e che aiuta a tenersi attivi e sereni.

Share