Come depurarsi e dimagrire con la dieta dell’uva

Come depurarsi e dimagrire con la dieta dell'uva Dieta

Per dimagrire ne avete tentate di ogni ma non avete ancora raggiunto dei risultati soddisfacenti? Provate allora con la dieta dell’uva! L’uva è un frutto che si trova in abbondanza tra fine estate e inizio autunno, e che in genere viene sconsigliato dai dietologi perché ricco di zuccheri e di calorie. Ogni acino, però, è un vero e proprio concentrato di resveratrolo e di quercetina, cioè di flavonoidi che combattono con efficacia lo stress ossidativo e l’invecchiamento cellulare. Per quanto sia ricco di zuccheri e di calorie, quindi, l’uva è anche un frutto anti-age per eccellenza!

Proprio sull’uva, tra l’altro, è stata formulata una dieta dimagrante e depurativa. A dire il vero esistono tante varianti di questa dieta, varianti che vanno da un estremo all’altro ma che trovano il loro punto di sintesi ideale nel regime alimentare che vedremo qui di seguito.

Dimagrire e depurarsi con la dieta dell’uva

Se avete intenzione di abbracciare la dieta dell’uva, a pranzo dovete consumare carboidrati come pasta e riso (meglio se integrali), mentre la sera potete concedervi un piatto a scelta tra pesce, carne, uova e formaggi. Tutti i pasti devono terminare con un’abbondante porzione d’uva, e anche a metà mattina e a metà pomeriggio bisognerebbe consumare questo frutto in qualità di spuntino (potete mangiarlo così come è ma anche trasformarlo in centrifugati e succhi).

Il segreto di questo regime dietetico consiste nell’aumentare notevolmente l’apporto di uva di giorno in giorno, per cui se di lunedì ne mangiate 200 grammi, il venerdì dovreste arrivare a un chilo. Se l’idea vi spaventa, state pure tranquilli: è evidente che questo tipo di alimentazione non va portata avanti vita natural durante, ma solo per un limitato periodo di tempo (due settimane al massimo).

Ma qual è l’uva più consigliata per questo tipo di dieta? Senza ombra di dubbio l’uva nera è la più adatta, perché ricca di antociani, cioè di sostanze antiossidanti che si concentrano prevalentemente nella buccia e nei semi. Questi nutrienti preservano l’elasticità dei vasi sanguigni e combattono l’azione dei radicali liberi. La polpa dell’uva nera, poi, apporta proprietà anti-age, previene malattie cardiovascolari e diminuisce il livello di colesterolo nel sangue.

Share