Come il calore estremo influenza negativamente la salute

Come il calore estremo influenza negativamente la salute Benessere

Le ondate di forte calore causano vari decessi in Europa ogni stagione estiva. Gli esperti sono d’accordo nell’affermare che queste ondate possono essere riconducibili a veri e propri disastri naturali. A rischio maggiore sono coloro che vivono nelle grandi città, dove l’inquinamento urbano eccessivo acuisce di molto la sensazione di calore.

Purtroppo, i decessi correlati al calore eccessivo sono più difficili da monitorare poiché sui certificati di morte quasi sempre si omette la causa del decesso stesso.

In che modo il calore estremo influisce sul corpo?

Gli effetti del calore estremo sul corpo sono tanti e diventano più pericolosi quando il calore persiste maggiormente.

Il calore causa disidratazione e il cosiddetto “colpo di calore”, due cose molto pericolose. Anche una lieve disidratazione genera una serie di effetti sulle capacità cognitive e sull’umore. Dopo diversi giorni, il calore estremo influisce sul funzionamento degli organi interni e mette a dura prova il sistema cardiovascolare.

In presenza di calore estremo, il cervello ha un sistema di termoregolazione; quando viene sopraffatto, non si adatta più correttamente al calore e gli organi interni iniziano ad essere influenzati negativamente.

Rene, fegato, cuore, cervello e polmoni sono colpiti dal calore estremo, che può causare insufficienza renale, infarto, ictus. Inoltre, è stato dimostrato che calore e inquinamento hanno un effetto sinergico in termini di esiti avversi per la salute. Patologie come asma e enfisema possono essere acutizzate dall’eccesso di calore e dall’inquinamento, con possibili decessi.

Chi è a rischio durante un’ondata di caldo?

Il calore colpisce in modo sproporzionato persone particolarmente vulnerabili, come bambini, anziani, senzatetto e individui con malattie cardiovascolari preesistenti. Non solo le condizioni di salute mettono a rischio gli anziani, ma anche le loro condizioni di vita. Vivere da soli o isolati aumenta la possibilità che le ondate di calore generino un esito negativo sulla salute.

Per uno o due giorni, la scomparsa dell’eccesso di calore potrebbe non essere visibile subito, con risultati ancora pericolosi per la salute.

Quando il calore aumenta tanto, spesso non si consumano abbastanza liquidi, la stanchezza aumenta e l’energia fisica inizia a scemare. In realtà, non ci si rende conto che il corpo si sta esaurendo finché non è troppo tardi.

Ecco alcuni passaggi da seguire per alzare i livelli di sicurezza quando l’eccesso calore estivo si presenta:

  • Rimanere idratati bevendo anche quando non si ha sete.
  • Usare il condizionatore d’aria se disponibile. L’aria condizionata aiuta il corpo durante il caldo estremo.
  • Fare il check-in di amici, parenti e vicini di casa, in particolare gli anziani, per verificare che stiano bene.
  • Non usare la stufa per cucinare.
  • Evitare di uscire all’aperto durante i momenti più caldi della giornata e di esercitarsi solo quando è fresco, ossia al mattino o alla sera.
Share