Cinque malattie che si contraggono nell’ambiente ospedaliero


Cinque malattie che si contraggono nell'ambiente ospedaliero Medicina

In un mondo in cui sembra che le minacce per la salute stiano aumentando di giorno in giorno, ci sono delle potenziali infezioni virali e disturbi microbici che si possono contrarre in ospedale. Ecco quali sono le cinque più comuni.

Norovirus

Molti pazienti identificano i norovirus con l’influenza, ma in realtà provocano gastroenterite. Le infezioni causano diarrea, vomito e mal di stomaco. Sebbene questi sintomi siano molto spiacevoli e duraturi, i farmaci antibiotici sono inefficaci. Pertanto, i pazienti devono soltanto consumare pasti a intervalli regolari e rimanere idratati in modo che il corpo non subisca gli effetti della disidratazione.

Mycobacterium abscessus

Una delle principali fonti di infezione all’interno dell’ambiente ospedaliero è il Mycobacterium abscessus, il quale causa malattie come la tubercolosi e la lebbra. I batteri vivono ovunque: nel suolo, nella polvere e nell’acqua. Possono infettare farmaci o apparecchiature mediche. Ecco perché molti presidi ospedalieri hanno messo in atto procedure specifiche per prevenire la diffusione di questi batteri e la potenziale infezione ad essi collegata.

Questo batterio provoca infezioni della pelle, dei tessuti molli e, in alcuni casi, dei polmoni. Quindi, è necessario un rapido trattamento medico.

Klebsiella

Altro pericolo insito negli ambienti ospedalieri è il batterio chiamato Klebsiella. E’ un batterio gram-negativo che infetta quasi sempre i pazienti dopo una visita in ospedale, in quanto particolarmente attratto dalle apparecchiature mediche nelle aree di trattamento. L’infezione provocata dal batterio si manifesta all’interno del flusso sanguigno, nelle eventuali ferite aperte oppure con la polmonite. Salvo alcune eccezioni, il trattamento adeguato elimina l’infezione da Klebsiella in poco tempo.

Influenza

L’influenza è una malattia diffusa in tutto il mondo, ambienti ospedalieri inclusi. Si manifesta ogni anno con modalità più o meno virulente. L’influenza è responsabile del ricovero annuale di miliardi di persone in tutto il mondo. In genere, quelli ricoverati in ospedale a causa del virus influenzale sono maggiormente bambini e anziani, ma le complicazioni possono verificarsi anche in giovani adulti. E’ molto facile contrarre l’influenza, soprattutto durante la “stagione influenzale”.

Pseudomonas aeruginosa

La Pseudomonas aeruginosa è un’infezione che deriva da una forma comune di batteri, più comunemente chiamata Pseudomonas. L’infezione è abbastanza comune in contesti medici, sebbene colpisca un gruppo specifico di persone. In quasi tutti i casi, si riscontra un attacco di Pseudomonas aeruginosa in quei pazienti che hanno un sistema immunitario fortemente indebolito o soppresso a causa di una condizione medica più ampia durante il loro soggiorno a lungo termine in un ambiente medico o in una struttura di assistenza.

Il trattamento di questa infezione batterica viene generalmente perseguito attraverso la prescrizione di antibiotici ad alto dosaggio e il problema si attenua generalmente entro 24-48 ore dal primo trattamento.


Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi