Alzarsi di tanto in tanto dalla scrivania aumenta la produttività sul lavoro

Alzarsi di tanto in tanto dalla scrivania aumenta la produttività sul lavoro Psicologia

Gli esperti di salute convengono che la maggior parte di noi dovrebbe frequentare meno l’ambiente di lavoro. La seduta prolungata è stata collegata tra i maggiori rischi per il diabete e le malattie cardiache. Routine e scrivanie in piedi sono cresciute in popolarità ma hanno forte impatto sulla nostra salute e non sul nostro lavoro. La maggior parte degli studi ha esaminato i benefici che ha il break sul lavoro sullo zucchero nel sangue e sulla pressione sanguigna.

Alcuni ricercatori della Arizona State University di Phoenix hanno reclutato nove uomini in sovrappeso e cono scarsa attività motoria; durante una visita i volontari sono rimasti seduti continuativamente per otto ore (tranne le pause in bagno), mentre utilizzavano un computer e parlavano al telefono, come se fosse un giorno lavorativo. Per due volte durante il giorno sono stati sottoposti a lavori dove si sforzava sia la memoria del cervello e sia la capacità decisionale.

Poi, durante altri tre giorni lavorativi, i volontari hanno rotto il loro tempo lavorativo in modo vario variamente utilizzando un tapis roulant o pedalando una bicicletta stazionata modificata sotto di loro per almeno 10 minuti. L’esercizio era delicato e i volontari hanno digitato e chiacchierato durante queste pause. Ripetevano anche i test di pensiero due volte ogni giorno, immediatamente dopo l’esercizio fisico.

I ricercatori si erano chiesti se la permanenza a lavoro o l’esercizio fisico potessero compromettere la capacità di concentrarsi e pensare. Invece, l’esercizio non ha fatto altro che aumentare le capacità lavorative e intellettive delle persone. Subito dopo che stavano in piedi o si muovevano per almeno 10 minuti, i volontari hanno stabilito punteggi alti su tutti i test del pensiero, rispetto a quelli risultanti quando stavano seduti tutto.

Gaesser, titolare di questo test, afferma che “l’eccitazione fisica e mentale che si verifica quando la gente finisce la loro seduta di relax, di passeggiata o pedalata, aumenta la memoria e altre abilità cognitive”. Egli ipotizza anche che, poiché i volontari non erano mai stati in bicicletta durante il lavoro, la novità di quella attività amplificava i suoi effetti stimolanti e l’impatto sul pensiero.

Ma dato che lo studio era limitato in durata, non si può asserire che, per un periodo più lungo, una macchina a pedale sotto il tavolo potrebbe causare uno sforzo fisico tale da ripercuotersi in modo potente sulla memoria e la capacità lavorativa. Gaesser suggerisce semplicemente di alzarsi in posizione verticale anche per un minuto o due. Probabilmente sarà un bene per le nostre menti, e non dovrebbe dare troppi danni alla nostra mente lavorativa.

Share