Cervicale psicosomatica

cervicale_psicosomatica

La cervicale psicosomatica è una patologia legata all’aspetto più interiore e psicologico dell’essere umano. Sappiamo come la cervicale raggruppi le prime sette vertebre della colonna vertebrale, quelle che sono situate dietro al collo e sorreggono la testa. Si parla di cervicale psicosomatica quando il classico disturbo di tale zona del copro umano è in realtà collegato a qualcosa di meno pratico e tangibile. Solitamente la cervicale può fare la sua comparsa a seguito di un trauma fisico, di un movimento errato del collo e così via.

 

Cosa si intende per cervicale psicosomatica?

Nella maggior parte dei casi però è più corretto parlare di cervicale psicosomatica, soprattutto quando non esistono cause dettate da effettivi traumi fisici. Cosa quindi si avverte con la cervicale psicosomatica? Il dolore nella zona posteriore del collo diventa più che insopportabile, a volte si accompagnano anche sintomi come nausea, vertigini, forti cefalee e addirittura disturbi gastrointestinali. Questi sono segnali che ci invia direttamente il nostro organismo che avverte come qualcosa non funzioni assolutamente a dovere. La cervicale psicosomatica è legata quindi alla propria psiche, al peso insostenibile di determinate responsabilità, alla costante voglia di cercare di apparire quanto più razionali e giusti possibili, reprimendo in un certo senso la propria vera natura.

 

Come liberarsi della cervicale psicosomatica

La cervicale psicosomatica compare in quei soggetti in cui lo stress emotivo è all’ordine del giorno, quando questioni familiari, sentimentali e lavorative sono un peso insostenibile. I troppi pensieri, il non riuscire a lasciarsi andare, il sentirsi costantemente responsabili di qualcosa, sono situazioni che, se non sfogate al meglio, provocano la cervicale psicosomatica. E’ opportuno quindi provare a rilassarsi, a non essere costantemente contratti mentalmente ed emotivamente, a lasciarsi andare quando diventa necessario, solo in questo modo si potrà curare al meglio la cervicale psicosomatica.

Share