I vaccini obbligatori: quali sono?

I vaccini obbligatori: quali sono? Medicina   Vaccini obbligatori: se ne sente spesso parlare. Sono un modo semplice per evitare il manifestarsi di malattie gravi, ma esplodono le polemiche sui vaccini obbligatori per la salute del bambino.

I vaccini obbligatori: la lista completa

I vaccini obbligatori per la salute del bambino si possono trovare in tutte le ASL, negli ambulatori, oppure rivolgendosi al proprio pediatra di fiducia. In Italia i vaccini obbligatori sono:

– Contro la difterite;

– Contro la poliomelite;

– Contro il tetano;

– Contro l’epatite B.

Oltre a questi quattro vaccini obbligatori, sono altamente consigliati il vaccino anti-rosolia, anti-morbillo e anti-pertosse. Per le donne, c’è la possibilità di vaccinarsi anche contro il tumore al collo dell’utero. Tutti i vaccini obbligatori qui menzionati (tranne l’ultimo) vengono somministrati nei primi mesi di vita, spesso insieme con vaccini bivalenti o trivalenti in un’unica iniezione. Il pediatra è il primo interlocutore per i dubbi delle mamme: è infatti lui a stabilire i giorni più utili per recarsi in ambulatorio per vaccinare il bambino nel migliore dei modi e senza traumi. Una volta fatta la prima iniezione, è il medico che si è occupato di farla a dirvi quando dovrete ripassare per tutelare la salute del bambino con i vaccini obbligatori.
I vaccini obbligatori: quali sono? Medicina
I vaccini seguono un preciso calendario ed è molto importante rispettare le date indicate, in modo che il vostro bimbo possa essere sempre protetto. La vaccinazione è stato uno strumento che ha consentito di debellare tantissime malattie e di attenuare la viralità di altre (basti pensare al morbillo, di cui nei secoli passati si moriva).
I vaccini obbligatori: quali sono? Medicina

I vaccini obbligatori e le polemiche sulla salute del bambino

Le polemiche riguardano effetti collaterali che si sono dimostrati in rarissimi casi dopo la somministrazione dei vaccini obbligatori. Essendo i vaccini inseriti come farmaci, è normale che questi possano avere effetti indesiderati in un caso su tot. numero di casi. Dato che nei vaccini viene usata una minima dose di mercurio e di altre sostanze (ridotte sempre al minimo per consentire la massima tollerabilità), alcuni casi eclatanti hanno fatto giurisprudenza a causa delle gravi patologie che hanno colpito questi bimbi dopo la somministrazione dei vacciniChiedete consiglio al vostro pediatra sulla sensibilità del vostro bimbo se avete dubbi.

Share