Pillola contraccettiva Diane

Pillola contraccettiva Diane Farmaco

 

E’ stato lanciato in Francia un allarme per la pillola contraccettiva Diane, farmaco utilizzato genericamente per i problemi di acne, ma che è noto anche per la sua funzione anticoncezionale. Studi approfonditi hanno evidenziato come la pillola contraccettiva Diane sia molto rischiosa per le donne che la assumono, addirittura provoca embolia polmonare e trombosi.

Pillola Diane bandita in Francia

E’ stato così deciso di bandire in Francia la vendita della pillola contraccettiva Diane, anche perché nell’ultimo periodo vi sono state quattro morti sospette che sono state ricondotte proprio all’uso frequente di tale farmaco. A quanto pare però, dal 1987 ad oggi, da quando insomma la pillola contraccettiva Diane è entrata a far parte del commercio farmaceutico, le morti associate a tale farmaco sono addirittura 125. Con questi ultimi casi di morte si è deciso di bandire definitivamente in Francia tale farmaco. La Bayer, la grande industria farmaceutica che produce la pillola contraccettiva Diane, ha però chiarito come sul foglio illustrativo sia ben evidenziato i rischi che si corrono assumendo tale farmaco assiduamente. Insomma la pillola è stata creata solo per curare in modo effettivo l’acne, quindi da prendere per periodi piuttosto brevi.

La vendita in Italia

In Italia la pillola contraccettiva Diane è in commercio anch’essa da anni, è arrivata anche con nomi non di marca come Ciproterone acetato / Etinilestradiolo, essa è ancora in commercio, ma si chiede a questo punto il bando europeo del farmaco. Chiarmaente chi ne fa uso deve avere la supervisione del proprio medico curante, è importante che le pazienti conoscano al meglio i rischi che si possono correre con l’assunzione della pillola contraccettiva Diane.

Share