Lo stress ci fa mangiare troppo? Come risolvere la questione

Lo stress ci fa mangiare troppo? Come risolvere la questione Come dimagrire

Le persone che attraversano un’intensa fase di stress di solito reagiscono più o meno allo stesso modo: alcune si mangiucchiano le unghie, altre hanno improvvisi attacchi di isteria, mentre altre ancora sgranocchiano per tutta la giornata (magari senza neanche fare caso al fatto che stanno mangiando di continuo).

Quest’ultimo caso in particolare viene definito “stress eating”, e rappresenta appunto l’abitudine di mangiare in risposta a una situazione di stress. Ovviamente parliamo di un comportamento anomalo che va corretto, perché mangiare senza sosta non produce davvero nulla di buono, tanto più se ciò che si mangia non è salutare. Oltre a produrre dei cambiamenti a livello fisico, infatti, questa mania finisce col produrre ansia e depressione, oltre a contribuire a far abbassare ulteriormente l’autostima. Insomma, se chi mangiucchia di continuo lo fa in risposta a una situazione di disagio, mangiando non fa che peggiorare le cose!

E pensare che esistono tanti modi salutari per combattere lo stress. Ad esempio, andarsi a fare una bella passeggiata sicuramente distrae la mente, fa respirare aria buona e ci tiene lontani dal frigorifero. Dormire il giusto numero di ore e dormire bene, poi, è fondamentale: chi rinuncia al sonno è maggiormente predisposto all’ansia, alla depressione e allo stress nervoso, nonché stimolato a mangiare di più rispetto a una persona che dorme bene.

Inoltre, anche il solo andare a lavorare in bici o a piedi si è rivelato utile per chi soffre di tensione nervosa: molte ricerche provano che andare in bici o a piedi a lavoro non solo fa bene alla salute, ma aiuta anche a ridurre lo stress, a migliorare l’umore e a mangiare di meno per colpa del nervosismo.

E poi ci sono le tecniche di rilassamento che vanno dallo yoga alla meditazione, fino al tai chi e a tutta un’altra serie di pratiche orientali che anche la scienza ha dimostrato essere efficaci da questo punto di vista: mettere in atto delle tecniche di rilassamento ci aiuta a ritrovare la “nostra dimensione”, e quindi a percepire e a combattere meglio eventuali situazioni di disagio.

Share