Le condizioni in cui allenarsi troppo fa male

Le condizioni in cui allenarsi troppo fa male Fitness

Con il vocabolo “overtraining” (o “overreaching”), gli inglesi definiscono uno stato di affaticamento o sovrallenamento eccessivo che, se non curato, può avere ripercussioni anche abbastanza serie sullo stato di salute generale del nostro organismo.
Se anche a voi è capitato, ad esempio, o sta capitando attualmente, di provare una strana sensazione di spossamento, anche a seguito di un periodo di riposo dagli allenamenti, è molto probabile che siate incappati nel suddetto problema e che stiate attraversando una di quelle situazioni in cui allenarsi troppo fa male.
Come comportarsi dunque? Cosa fare per non compromettere ulteriormente il fisico già provato? E quali sono i sintomi precisi che denotano un overtraining?
Continuate a leggere questo articolo per scoprire tutto ciò che c’è da sapere sull’eventualità in cui allenarsi troppo fa male!

I sintomi che denotano una situazione in cui allenarsi troppo fa male

Nello specifico, i sintomi che ci fanno capire che allenarsi troppo fa male consistono in:

– minore resa durante la prestazione sportiva
– sfasamento della regolare attività ormonale
– diminuzione del testosterone
– sfasamento del ritmo sonno-veglia
– perdita dell’appetito
– variazione anomala della temperatura corporea
– aumento della pressione arteriosa
– aumento del battito cardiaco (anche in condizioni di riposo)
– incremento della massa grassa rispetto a quella muscolare
– difficoltà nel prendere sonno
– nervosismo
– irascibilità
– stato di depressione
– ipotensione
– perdita di peso
– abbassamento delle difese immunitarie

Uno solo di questi sintomi, ovviamente, non è sinonimo del fatto che allenarsi troppo fa male, né conseguenza di un overtraining in corso.
La combinazione di più sensazioni tra quelle elencate sopra, però, e l’incapacità di migliorare anche a seguito di un determinato periodo di riposo, possono invece denotare la presenza di un problema, alla cui base c’è di solito un carico eccessivo di lavoro, una vita stressante, la mancanza dell’adeguato riposo e/o alcune specifiche carenze alimentari.

Cosa fare quando allenarsi troppo fa male

Evitare una situazione di overtraining è molto importante. Poiché dunque allenarsi troppo fa male, è bene evitare di sottoporre il corpo a un carico eccessivo di lavoro, controllare periodicamente il proprio stato di salute con delle analisi del sangue, recuperare adeguatamente tra un allenamento e l’altro, dormire circa 8 ore a notte, concedersi bagni in acqua calda salata, mangiare in modo sano e corretto, evitare lo stress, non abusare di farmaci o integratori e dedicarsi periodicamente a delle sedute di massaggi.
Il fatto che allenarsi troppo fa male, ovviamente, non toglie nulla all’importanza dello sport che, lo ricordiamo, deve rappresentare un impegno regolare e costante all’interno della vita di ognuno di noi.

Share