La gravidanza ectopica

La gravidanza ectopica Medicina

La gravidanza ectopica: che cos’è e quando si verifica?

Una delle situazioni più temute da chi ha appena scoperto di aspettare un bambino è che l’embrione sia andato ad attecchire in una zona del corpo che non è, propriamente, quella destinata alla sua crescita e al suo corretto sviluppo.

In tal caso, il corso della gravidanza è seriamente a rischio e non poche sono le conseguenze e i pericoli cui mamma e piccolo si espongono. Non di rado, chi incappa in una gravidanza di questo tipo non riesce a portare a termine la gestazione e/o va incontro ad infertilità.

Già in un precedente articolo, abbiamo parlato della gravidanza extrauterina, che insieme a quella intrauterina è l’altra condizione caratterizzante una gravidanza ectopica.

Nel corso di questo articolo, ripeteremo brevemente quanto espresso tempo fa, ci soffermeremo sulla gravidanza extrauterina e descriveremo i sintomi della gravidanza ectopica.
Detto ciò, continuate a leggere per saperne di più.

La gravidanza ectopica Medicina

La gravidanza extrauterina: una delle tipologie possibili di gravidanza ectopica

Come premesso, insieme alla gravidanza intrauterina (in cui l’embrione si impianta all’interno della cavità uterina, ma non esattamente dove dovrebbe), la gravidanza extrauterina è l’altra condizione possibile in caso di gravidanza ectopica.

Come già detto in un precedente articolo, la gravidanza extrauterina rappresenta “una situazione di annidamento dell’embrione al di fuori dell’utero della donna. Le pareti “sbagliate” all’interno delle quali può prendere il via una gravidanza extrauterina sono in genere le tube (soprattutto la destra), le ovaie, il collo uterino e la cavità addominale. Un’eventualità come quella sopra descritta è seriamente pericolosa per il corretto sviluppo e per la sopravvivenza dell’embrione”. Anche la mamma, come premesso, può andare incontro a importanti conseguenze. Una tra queste è l’emorragia.

Tra le cause della gravidanza extrauterina, troviamo endometriosi, slegatura delle tube, ostruzione e molto altro ancora. Ma quali sono i sintomi di una gravidanza ectopica? Saltate al prossimo e ultimo paragrafo.

La gravidanza ectopica Medicina

I sintomi della gravidanza ectopica

Normalmente, i sintomi di una gravidanza ectopica consistono in dolore all’addome, crescita dell’utero, nausea, perdite di sangue e altro ancora. Ovviamente, l’ecografia e il consiglio del ginecologo sono fondamentali nella valutazione di una gravidanza extrauterina o intrauterina e, a tal proposito, è bene che la gestazione sia sempre monitorata e tenuta sotto stretto controllo medico.

Ovviamente, quanto riportato in questo articolo non può essere utilizzato come fonte di diagnosi o terapia. Al contrario, il parere dello specialista è l’unica cosa cui fare riferimento per consigli, dubbi ecc.

Share