La comodità di una vasca con porta

La comodità di una vasca con porta News e curiosità   Spesso non ci si pensa, ma ci sono molte attività che si svolgono comodamente nel corso della giornata solo se si è perfettamente in grado di muoversi sulle proprie gambe. Chi ha ridotta mobilità o è addirittura disabile non può uscire di casa o spostarsi all’interno della sua stessa abitazione con facilità, spesso è costretto a chiedere aiuto anche solo per farsi un bagno. Per donare maggiore autonomia a queste persone è oggi possibile approfittare di ausili utili per un utilizzo quotidiano, come ad esempio le vasche con porta.

Cos’è una vasca con porta

La problematica di farsi il bagno correlata alla disabilità è nota a tutti: per entrare nella vasca è infatti necessario potersi sostenere con facilità sulle gambe. Anche semplicemente per superare il bordo della vasca ci si deve sbilanciare fortemente, appoggiandosi su una sola gamba. Spesso le persone anziane non lo dichiarano ai figli, ma farsi il bagno non solo è complesso, ma può essere anche un’importante causa di incidenti. In questi casi conviene installare una vasca con porta. Si tratta di una comoda vasca da bagno con seduta interna e porta alterale. Lo sportello consente di avvicinarsi comodamente al piano della vasca, sia per chi ha problemi di ridotta mobilità, sia per un disabile su sedia a rotelle. Con la porta aperta è semplice raggiungere la seduta, senza doversi alzare al di sopra del bordo. Una volta seduti si chiude la porta, che è a perfetta tenuta, permettendo così di riempire la vasca in totale comodità e sicurezza.

Installare una vasca con porta

In commercio sono disponibili tanti diversi modelli di vasca con porta. Questo consente di trovare il modello perfetto per ogni bagno, anche per quelli di dimensioni ridotte. Nello spazio di una normale vasca da bagno di piccole dimensioni si può installare una comoda vasca con porta, che può essere posizionata anche al posto di un box doccia di dimensioni medie. Il tutto approfittando delle tubazioni già presenti, senza quindi dover effettuare opere murarie di entità eccessiva. Stiamo quindi parlando di una semplice modifica al bagno, che si effettua in tempi brevi e con la minima manodopera necessaria.

Tornare a fare il bagno da soli

Grazie a questo tipo di ausilio un anziano, o una persona con disabilità, può tornare a fare il bagno da solo, senza preoccuparsi di come entrare o uscire dalla vasca. Sono poi disponibili anche modelli di vario genere, diversi a seconda della disabilità della persona che la dovrà utilizzare. Molto dipende infatti dal fatto che ci si debba avvicinare alla vasca con una sedia a rotelle o in piedi, oppure dalla presenza di maniglie di sostegno o di una seduta particolarmente pratica da utilizzare, ad esempio con superficie antiscivolo. La scelta va effettuata quindi con oculatezza, spiegando all’installatore quali siano le problematiche cui si vuole ovviare. In questo modo sarà più semplice individuare il modello di vasca con porta più adatto da utilizzare caso per caso, riuscendo così a posizionarla nel bagno di casa senza problemi.

Share