I cinque batteri più pericolosi al mondo

I cinque batteri più pericolosi al mondo Malattie

I batteri si trovano ovunque in natura: nel terreno, nell’acqua e nell’aria. Mentre alcuni di loro sono utili, altri sono pericolosi per la salute umana. Oltre a causare malattie, possono essere anche letali. Sono circa 8 milioni i decessi annuali causati da questi microscopici esseri viventi. Vediamo quali sono i 5 batteri più letali presenti sulla Terra.

Aspergillus

L’aspergillus causa infezioni polmonari e del sangue. L’infezione può causare la morte se non trattata correttamente. Questa tipologia di muffa batterica si trova comunemente nei sistemi di condizionamento dell’aria, da cui si diffonde.

Staphylococcus

Lo Staphylococcus o Stafilococco appartiene ad uno dei più grandi gruppi batterici con oltre 40 sottospecie. In piccola quantità, si può trovare sulla pelle di qualsiasi essere umano. Un sistema immunitario forte è in grado di gestirlo in modo efficiente; contrariamente, è necessario l’utilizzo di antibiotici. Sono stati osservati molti ceppi resistenti agli antibiotici chiamati MRSA (Staphylococcus aureus multiresistente). Si presume che questo particolare ceppo di batteri si sia sviluppato a causa dell’uso eccessivo di antibiotici e vancomicina.

Sifilide

Fin dall’antichità, la sifilide era conosciuta come una delle malattie più debilitanti. Diagnosticarla è difficile, in quanto le piaghe che si formano sui genitali imiterebbero altre malattie, mostrandone i sintomi.

La malattia può essere facilmente trattata nel primo e secondo stadio, ma la terza fase è ancora un grosso problema. In questa fase, i batteri invadono il cervello portando alla paresi generalizzata. La sifilide può colpire anche il cuore e la sua aorta principale, causando al paziente un dondolamento della testa al ritmo del battito cardiaco. Ciò spesso conduce alla morte.

Streptococco

Lo streptococco è un altro famigerato batterio responsabile di numerosi casi di polmonite riscontrati in tutto il mondo. Questo batterio killer causa la meningite batterica. Ogni corpo umano ha una certa quantità di questa flora all’interno del sistema respiratorio. Tuttavia, se il sistema immunitario viene compromesso per diversi motivi, questi batteri si trasformano in virulenti e sono capaci di uccidere. Lo streptococco è il secondo più pericoloso al mondo.

Tubercolosi

Al primo posto di questa top five troviamo la tubercolosi. Scientificamente chiamato Mycobacterium tuberculosis, ha devastato il mondo per secoli. È stato trovato anche all’interno delle mummie. Nel 2007, sono stati rilevati 13,7 milioni di casi cronici, con 9,3 milioni di nuovi casi. I morti furono 1,8 milioni. Secondo i dati dell’OMS, la maggior parte dei casi vennero segnalati nei paesi in via di sviluppo.

L’OMS mise in atto delle importanti iniziative dal 2008 al 2017, volta a salvaguardare la salute di 14 milioni di persone. Non ci sono ancora vaccini efficaci che possano debellarla completamente. La malattia può rimanere latente per anni nel sistema respiratorio prima di attivarsi.

Share