Gli otto virus più pericolosi per la salute umana

Gli otto virus più pericolosi per la salute umana Medicina

I virus possono essere definiti come un piccolo agente infettivo che può riprodursi solo all’interno delle cellule viventi di qualsiasi organismo. Sono così piccoli che possono essere osservati solo attraverso la lente di un microscopio. Il fatto che siano in grado di infettare qualsiasi forma di vita (animali umani, piante, batteri) è ciò che li rende molto pericolosi.

Ci sono circa cinquemila virus che sono stati individuati dai ricercatori. Vediamo quali sono gli 8 principali, e in ordine decrescente, che rappresentano una minaccia per la nostra salute.

Rabbia

Quella di cui parliamo non è la rabbia sociale, ma quella trasmessa da cani randagi e animali selvatici. Se la cura adeguata non viene utilizzata subito dopo il morso, la rabbia può essere pericolosa in quanto può raggiungere il sistema nervoso centrale. Secondo le stime dell’OMS, il bilancio delle vittime della rabbia annualmente è superiore a 50.000 unità.

Hantavirus

L’Hantavirus è un virus mortale trasmesso agli esseri umani quando vengono a contatto con urina, feci e saliva di roditori e topi infetti. Questo virus può causare malattie fatali come la febbre emorragica con sindrome renale e sindrome polmonare. I sintomi che si manifestano includono febbre, mialgia e mal di testa. Nei casi più gravi, possono verificarsi shock cardiovascolari che potrebbero essere pericolosi per la vita.

Morbillo

Il morbillo da solo non è pericoloso e ci sono un sacco di trattamenti disponibili per prevenire la diffusione dell’infezione. Tuttavia, negli ultimi 150 anni questo virus ha ucciso circa 200 milioni di persone poiché si tende ad ignorare sintomi simil-influenzali che si trasformano in complicazioni mortali come polmonite, miocardite da morbillo ed encefalite.

Virus dell’epatite B (HBV)

Il virus dell’epatite B è noto per causare gravi malattie al fegato. È trasmesso dall’esposizione a sangue infetto o altri fluidi corporei. I sintomi includono ingiallimento della pelle, lieve febbre, perdita di appetito, nausea, stanchezza e urine scure.

Rotavirus

Questo virus non si è rivelato fatale nei paesi sviluppati, ma in quelli sottosviluppati ha mietuto moltissime vittime tra i bambini. Si trasmette toccando feci contaminate con le mani o con qualsiasi oggetto. I sintomi di questa infezione includono vomito e diarrea.

Virus dell’epatite C (HCV)

Questo virus influisce maggiormente sul fegato. Si trasmette attraverso il contatto diretto con il sangue in caso di trasfusioni, trapianto di organi, condivisione di un ago della siringa. La maggior parte dei pazienti infetti non mostra alcun sintomo per anni. Tuttavia, è proprio in questo periodo che si verifica il danno al fegato, portandolo in cancrena o in cirrosi.

Virus H1N1

Nel 2009, il virus H1N1 fu una dei principali ragioni dell’influenza umana. L’epidemia causata da questo virus è ampiamente conosciuta come influenza suina e ha colpito molte persone in tutto il mondo. È fondamentalmente una malattia respiratoria, che infetta i polmoni. I sintomi includono mancanza di respiro, febbre bassa e vertigini. A causa della sua natura infettiva e letale, è noto per essere il secondo virus più pericoloso per la tua salute.

HIV

Il virus dell’immunodeficienza umana (HIV) è indubbiamente il più pericoloso tra quelli conosciuti. Secondo alcuni rapporti, uccide circa 3 milioni di persone ogni anno. Sfortunatamente, fino ad ora la scienza medica non è stata in grado di trovare alcuna cura (anche se le osservazioni su come la sifilide viene trattata ha dato nuovi risultati che potrebbero potenzialmente aiutare i pazienti affetti da HIV), quindi l’unico modo per tutelarsi è quello di agire di prevenzione.

Share