Correggere i difetti di pronuncia, ecco come

Correggere i difetti di pronuncia, ecco come Malattie

Molti bambini quando iniziano a parlare si trovano ad avere dei difetti di pronuncia. C’è l’incapacità di trasmettere in modo corretto alcune consonanti, di solito sono soprattutto la S, la Z e la R. E’ bene che si riesca ad intervenire tempestivamente per correggere i difetti di pronuncia, altrimenti ci si ritroverà in età adulta con gli stessi problemi e qui sarà un pò più complicato riuscire ad eliminare completamente tale difetto.

Cause difetti di pronuncia

Le cause dei difetti di pronuncia o disturbi di articolazione sono riscontrabili in vari fattori, ma principalmente ritroviamo tre categorie. Se i difetti di pronuncia sono causati da evidenti problemi legati a malattie o malformazioni di alcuni organi come la bocca, la lingua, il palato, le labbra, i denti, qui si parla di dislalie organiche. Quando questi difetti di pronuncia non sono legati ad alcun problema congenito, quindi ad un tipo di malformazione degli organi del linguaggio, parliamo di dislalie funzionali. L’incapacità di pronunciare determinate consonanti può essere dovuta ad esempio anche all’uso prolungato del biberon o del ciuccio che inevitabilmente ha condizionato il corretto posizionamento della lingua quando si pronunciano determinate parole. Si parla invece di dislalie sensoriali quando il difetto di pronuncia è causato da un deficit dell’udito, con continui problemi di otite che il bambino ha avuto nei primi anni di età.

Affidarsi al logopedista

Di solito per correggere i difetti di pronuncia bisogna affidarsi ad un logopedista che aiuterà il bambino ad eliminare completamente tale problema attraverso il corretto posizonamento della lingua quando si pronunciano determinate parole. Se poi il problema è legato a qualche malattia si interverrà chirurgicamente. Meglio però risolvere questi difetti di pronuncia da bambini.

Share