Avere sempre sonno. Apnea del sonno ma non solo.

Avere sempre sonno. Apnea del sonno ma non solo. Medicina

Avere sempre sonno può renderci impossibile fare tutto quello di cui quotidianamente abbiamo bisogno, sino a portarci in un evidente stato di impotenza. Ma non sempre è di origine patologica. Ciò dipende molto dalle nostre abitudini. Chi ad esempio è abituato a lavorare ad orari notturni non prende con allarme la sonnolenza, in quanto sa bene che è normale. Ma se invece non siamo tra questi, un minimo pensierino dovremmo farcelo.

Lo spazio è troppo breve per poter affrontare tale argomento ma di certo troverete, nelle nostre stesse sezioni del sito, approfondimenti integrativi utili. Qui ci concentreremo sull’apnea notturna ma non è il solo problema di cui parlare.

L’apnea notturna. Vediamola da vicino.

Spesso non ce ne accorgiamo nemmeno. Eppure durante il giorno lamentiamo di avere sempre sonno. Come è mai possibile se durante la notte abbiamo dormito come sempre?

Potreste avere delle crisi di apnea notturna (o perdita di fiato) inavvertitamente e senza ricordarle. Come ben sapete, il sonno si compone di varie fasi che si succedono armoniosamente: si passa da alcune più leggere ad altre più pesanti (sonno profondo). Basta un disturbo da apnea notturna a farci retrocedere nuovamente al sonno leggero, con evidenti conseguenze nel senso del mancato riposo. Il nostro organismo ha bisogno di riposare per il ripristino delle funzioni vitali, non solo nervose. E’ stato accertato che senza dormire per giorni interi, si arriva alla morte.

Abbiamo deciso di parlarvi dell’apnea notturna perché è il disturbo più comune e meno diagnosticabile. Spesso i medici non riescono ad avere alcun chiaro segnale per poter capire che il paziente ne soffre. Deve essere quest’ultimo ad accorgersene ma non è detto che lo faccia. Se dorme insieme ad altre persone, sono loro stesse che segnalano il problema. Altrimenti, ci si continuerà a lamentare di avere sempre sonno ma di dormire bene durante la notte.

L’apnea notturna può essere di natura ostruttiva e ciò può dipendere da fattori di natura fisiologica che si possono essere presentati anche improvvisamente, senza averne mai sofferto prima:

  • Abbiamo accumulato troppo peso, rispetto al normale? Ciò può aver causato una modifica delle parti funzionali al respiro. Questo è molto comune nelle persone obese, non tanto in quelle in sovrappeso. Quindi, non stiamo semplicemente parlando di qualche chiletto di troppo.
  • La struttura del nostro fisico potrebbe essere ostativa, e non ce ne siamo mai accorti, ad una respirazione corretta (ad es. forma del collo). Ma potremmo avere una semplice allergia che ci ha ostruito le vie respiratorie.
  • Episodici problemi di raffreddamento, un ingrossamento delle tonsille.
  • Siete dei fumatori o fate abuso di alcoolici? Anche questo può essere la causa.
  • Un problema a livello di impulsi nervosi. Praticamente, non arriva più l’ordine al nostro corpo di respirare. Tutto parte dal cervello. Spesso ciò è normale che venga con l’età.

Avere sempre sonno è fastidioso ma, se non abbiamo dei segnali per renderci conto se soffriamo o meno di qualcosa di cronico (migliorabile ma non debellabile), dobbiamo correre ai ripari. Vi consigliamo di rivolgervi ad uno specialista che può consigliarvi al meglio. Bisogna capire se ciò dipende o meno dal vostro stile di vita. Nel caso non fossero le nostre abitudini, potrebbe essere richiesto l’intervento chirurgico o l’utilizzo di dispositivi atti ad agevolare la respirazione.

Share