Quando sono presenti troppe proteine nella dieta

Quando sono presenti troppe proteine nella dieta Dieta

Erroneamente, si pensa che seguire una dieta eccessivamente proteica apporti benefici tali da consentire al fisico di dimagrire velocemente e senza difficoltà. Caratterizzata da un consumo esagerato di proteine, a discapito di carboidrati e grassi, tale regime alimentare permetterebbe infatti di stimolare fortemente il metabolismo, eliminando i cibi notoriamente più calorici.
Nonostante questi apparenti vantaggi, però, la dieta proteica, soprattutto se prolungata troppo a lungo o troppo concentrata, può portare danni al fisico di non poca entità. Scopriamo dunque, insieme, cosa succede quando sono presenti troppe proteine nella dieta.

Se ci sono troppe proteine nella dieta il fisico soffre

Come premesso, dunque, quando sono presenti troppe proteine nella dieta, il fisico può andare incontro a problemi piuttosto seri. Innanzitutto, è bene considerare che eliminare del tutto i carboidrati e i grassi dalla propria alimentazione è assolutamente sbagliato: una loro eventuale mancanza può comportare disturbi metabolici, carenza di energia e danni ai muscoli e al cervello. Quando, ancora, poi, sono troppe le proteine nella dieta, il fegato e i reni si affaticano e vanno in sofferenza, costringendo il corpo ad aver bisogno di una quantità esagerata di acqua affinché tali organi possano depurarsi.
Come ha rivelato una ricerca medica condotta dai nutrizionisti americani del Brigham and Women’s Hospital e dell’Harvard School of Public Health di Boston, che hanno tenuto sotto monitoraggio per 11 anni 1.624 donne tra i 42 e i 68 anni, almeno un quarto dei pazienti aveva problemi renali, specialmente quelli con disturbi già conclamati.

Riequilibrare l’alimentazione ed evitare troppe proteine nella dieta

Poiché dunque, troppe proteine nella dieta fanno male, è bene seguire un regime alimentare che sia il più equilibrato possibile. Come abbiamo detto spesso, infatti, l’alimentazione è corretta se prevede la suddivisione del cibo in 3 pasti principali (colazione, pranzo e cena) e due spuntini leggeri (a metà mattina e a merenda). Bevete tanta acqua e limitate dolci e condimenti (sono concessi 3 cucchiai di olio al giorno). Non abusate dei carboidrati e allo stesso tempo non privatevene: alternate pane a pranzo e pasta a cena, nella quantità di 50-60 grammi. Consumate molte fibre, che tengono a bada la fame, e limitate il sale. E se a tale regime alimentare associate anche la giusta dose di attività fisica, i risultati saranno certi e garantiti, anche senza l’apporto di troppe proteine nella dieta.

Share