Sostanze tossiche per la salute contenute nei tappeti: attenzione!

Sostanze tossiche per la salute contenute nei tappeti: attenzione! News e curiosità

Alcune sostanze tossiche per la salute possono essere presenti nei tappeti venduti nell’Unione europea.

Uno studio ha identificato oltre 59 sostanze pericolose presenti in essi, compresi gli interferenti endocrini e gli agenti cancerogeni, collegati a gravi condizioni di salute quali tumori, disturbi dell’apprendimento e problemi di fertilità. L’esposizione a queste sostanze tossiche attraverso l’inalazione, l’ingestione e il contatto epidermico si rivela estremamente dannosa per le donne incinte, i neonati e i bambini piccoli che sono particolarmente vulnerabili, nonché ai lavoratori dell’industria dei tappeti esposti a tali sostanze a causa di misure di sicurezza inadeguate.

Molte di queste sono anche inquinanti persistenti che rimangono nell’ambiente e possono causare impatti negativi sugli ecosistemi. In alcuni casi, gli impatti sulla salute e sull’ambiente si manifestano solo decenni più tardi. Le sostanze tossiche pericolose presenti nei tappeti rappresentano inoltre ulteriori ostacoli al processo di riciclaggio, che incidono sulla qualità del materiale riciclato e sul rapporto costo-efficacia del riciclaggio stesso.

La relazione contiene una serie di raccomandazioni chiare rivolte all’UE, agli Stati membri e ai fabbricanti volte ad adottare un approccio salutare per l’economia circolare. Raccomanda di proteggere l’ambiente e la salute dei cittadini europei eliminando queste sostanze, rafforzando le normative per i nuovi prodotti, una regolamentazione chimica più rapida e coerente così come la responsabilità del produttore e le misure di progettazione ecocompatibile per assicurare tappeti privi di sostanze tossiche.

Nina Renshaw della European Public Health Alliance ha commentato: “Questo studio chiarisce che la Commissione europea ha trascurato i potenziali impatti sulla salute e non considerato i dovuti accorgimenti durante la preparazione dell’iniziativa per l’economia circolare. Ciò può essere semplicemente risolto assegnando risorse sufficienti atte a garantire che le valutazioni dell’impatto sulla salute siano fatte correttamente, e in particolare consultare esperti sanitari indipendenti prima di fare qualsiasi proposta in modo da essere sicuri che non ci siano rimpianti per la nostra salute e che i consumatori non perdano la fiducia nei prodotti riciclati”.

Genon K. Jensen della Health and Environment Alliance ha aggiunto sull’argomento: “Uno degli aspetti più cruciali è lavorare con materiali che non danneggino la nostra salute, ossia produrre tappeti senza sostanze tossiche in modo da offrire grandi benefici alla salute pubblica e un grande passo verso un’economia circolare non tossica in Europa. Le raccomandazioni fatte alla Commissione europea sono un’enorme opportunità per prevenire molte malattie croniche, riducendo l’esposizione delle persone a sostanze chimiche tossiche e prevenendo il danno verso i più vulnerabili, ad esempio neonati e bambini, nonché lavoratori dell’industria dei tappeti”.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi