Guida agli antirughe naturali!

Guida agli antirughe naturali! Benessere

Se assunti in via preventiva, quelli che in questo articolo definiremo antirughe naturali, riferendoci a una grossa varietà di alimenti dalle forti proprietà antiossidanti, risulterebbero essere molto più efficaci di un prestigioso e costosissimo prodotto cosmetico.
Dimenticando e riponendo in un cassetto creme e cremine, infatti, è bene sapere che le rughe si combattono, principalmente, a tavola, assumendo ogni giorno i cibi giusti e i vegetali dal più elevato contenuto di flavonoidi (composti chimici di tipo naturale in grado di combattere i radicali liberi e rimandare l’invecchiamento della pelle).

Vediamo dunque, di seguito in questo articolo, quali sono i principali antirughe naturali, dove è possibile reperirne in maggiori quantità e come fare a mantenere la pelle tonica e soda semplicemente consumando i cibi giusti!

Elenco dei principali antirughe naturali

A rappresentare la tipologia principale di quelli che sono veri e propri antirughe naturali, compaiono in primo luogo la frutta e la verdura.
Pomodori (116 unità di antiossidante ciascuno), albicocce (57 unità), pere (222), banane (223), pesche (248), melanzane (326), mele (301), cipolle (360), patate americae (433), kiwi (458), cetrioli (36), peperoni (529), avocado (571), susine (626), arance (983), pompelmi rosa (1188), prugne nere (460), uva nera (569 al grappolo),  una bianca (197 al grappolo), meloni (65 alla fetta), uva passa (396 al cucchiaio), spinaci (crudi 182 a porzione, cotti 2042), cavolfiori (400), fagiolini (404), cavoli di Bruxelles (1384), barbabietole (1782), cavoli verdi (2048), fragole (1170 alla tazza), mirtilli (3480) e more (1466) sono, ad esempio, i principali antirughe naturali presenti abitualmente sulle nostre tavole.

L’importanza degli antirughe naturali

Gli antirughe naturali, come premesso, sono prodotti (generalmente alimentari) in grado di inibire l’azione dei radicali liberi sulle molecole e di impedire quindi l’ossidazione e l’invecchiamento delle cellule.
Altri antirughe naturali presenti all’interno dei cibi che usiamo consumare ogni giorno (o che sarebbe opportuno introducessimo nella nostra dieta) sono:

– i broccoli
– i succhi concentrati di uva e pompelmo
– l’aglio
– la soia
– il grano
– il tea verde
– le carote
– l’olio di fegato di merluzzo
– il fegato di suino o di bovino
– l’anguilla
– il burro
– la rucola
– il tuorlo dell’uovo di gallina
– il mascarpone
– il caciocavallo
– l’olio di germe di grano
– l’olio di mais
– l’olio extravergine di oliva

Oltre all’assunzione degli appena citati antirughe naturali, però, è bene sapere che altri sono i fattori che ritardano l’invecchiamento. Condurre, infatti, una vita sana, scevra da vizi quali il fumo e l’abuso di alcool, praticare sport almeno due volte a settimana ed evitare l’esposizione prolungata, o poco protetta, della pelle ai raggi del Sole possono infatti aiutare l’organismo a contrastare automaticamente la comparsa dei radicali liberi e l’invecchiamento cellulare.

Con gli antirughe naturali, come potete osservare, la lotta per l’eterna giovinezza è dunque un gioco da ragazzi, economico e assolutamente sano ed equilibrato! Provare per credere.

 

 

 

Share