Dieta e alimentazione: troppo sale fa male

Dieta e alimentazione: troppo sale fa male Dieta

C’è chi poco saporito proprio non riesce a mangiare, eppure, senza ombra di dubbio, troppo sale fa male!
All’interno infatti di una dieta sana e corretta, che abbia come obiettivo non solo il mantenimento dell’ambito peso forma, ma anche la salvaguardia della salute del fisico, non possiamo di certo sottovalutare la percentuale di sale introdotto giornalmente con gli alimenti di cui ci nutriamo.

La quantità di sale raccomandato non dovrebbe, a tal proposito, superare i 4-5 gr. al giorno. Consumato in tale misura, infatti, esso apporterebbe notevoli benefici all’organismo, evitando il rischio di disidratazione e mantenendo l’equilibrio idrico del corpo.
La media della popolazione, invece, pur senza rendersene conto, assume circa 9 gr di sale al giorno, preferendo ad alimenti sciapi qualcosa di molto più gustoso e saporito.

Purtroppo, però, lo ripetiamo, troppo sale fa male! E non solo alla dieta (causando eccessiva ritenzione idrica e maggiore stimolo all’appetito), ma anche alla salute generale del corpo.

Vediamo in questo articolo, nello specifico, perché consumare troppo sale fa male e come fare per assumere le giuste quantità giornaliere di questo preziosissimo alimento.

Mangiare troppo sale fa male alla pressione!

Avete letto bene: mangiare troppo sale fa male alla pressione. Tale ingrediente, abusatissimo dalla nostra dieta, comporta infatti una maggiore e dannosa ritenzione di liquidi all’interno dell’apparato circolatorio ed essendo causa anche di una forte produzione di ormoni antidiuretici, zucchero nel sangue e, adrenalina, causa costrizione delle arterie e ipertensione.
Ma consumare troppo sale fa male anche al cuore (per via dell’innalzamento del colesterolo), ai reni (che vanno in affaticamento) e al cervello, e favorisce infine la formazione di edemi.

Assumere troppo sale fa male anche al cervello

Secondo importanti studi scientifici, consumare troppo sale fa male anche al cervello. Oltrepassare le dosi consigliate, infatti, espone il corpo al rischio di ammalarsi di Alzheimer, mentre negli anziani favorirebbe l’offuscamento della memoria.

All’interno di una dieta equilibrata, dunque, è bene consumare circa 5 gr di sale al giorno, evitando assolutamente di superarne i 6.
Ricorrete a piccoli stratagemmi, quali quello di togliere la saliera dalla tavola o di condire i cibi con le spezie (ricche di proprietà e altrettanto saporite) ed evitate di acquistare cibi particolarmente salati come ketchup, snack, piatti pronti e pesci affumicati. Vedrete, ben presto assaporerete un nuovo gusto: quello proprio dei cibi!

Share