Cocco, un frutto che fa bene? Aspetti positivi e aspetti negativi


Cocco, un frutto che fa bene? Aspetti positivi e aspetti negativi Dieta

Chi, in spiaggia, non si è mai sentito risuonare nelle orecchie il celebre ritornello del “Cocco bello, cocco fresco”? Si tratta di una litania che ha sempre fatto parte delle estati di molti, e a dire la verità qualcuno si è anche lasciato tentare dal fascino di quel cocco tanto splendente e fresco. Il cocco è un frutto molto buono che non solo è tale in termini di gusto, ma anche e soprattutto sul fronte nutrizionale: la polpa, l’acqua e la noce di cocco sono un concentrato di ottimi principi nutrizionali, ma non tutti forse sono a conoscenza del fatto che il cocco contiene anche delle sostanze che non fanno poi così bene.

Benefici del cocco – Tra gli aspetti benefici del cocco abbiamo la sua acqua, che essendo una bevanda isotonica viene utilizzata alla stregua di un normale integratore: l’acqua del cocco è perfetta per ricaricare le energie e per reidratarsi in caso di abbondanti sudorazioni. Inoltre, l’acqua del cocco è anche ricca di potassio tanto è vero che, per quanto in molti non ne siano a conoscenza, il cocco contiene persino più potassio delle banane! E il potassio è indispensabile per regolare la crescita e la tenuta muscolare.

Per non parlare poi di vitamine e antiossidanti: il cocco è ricco di acido folico, calcio, zinco, fosforo, magnesio, vitamina C e vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B5 e B6), e grazie a questo mix di principi attivi il frutto è in grado di assicurare un potenziamento del sistema immunitario e un rallentamento dell’invecchiamento cellulare (che si ripercuote tanto sulla salute “estetica” quanto su quella organica).

Tra gli aspetti positivi del cocco abbiamo infine l’alto contenuto di fibre che permettono a chi è in dieta di sentirsi sazio per un lasso di tempo più lungo, e che al tempo stesso regolano la glicemia nel sangue, rilasciano energia in maniera graduata e aiutano a ripristinare una naturale funzione intestinale.

Aspetti contro del cocco – Come accennavamo in precedenza, il cocco ha anche degli aspetti negativi. Prima di tutto la polpa e il latte di cocco contengono grandi quantità di acidi grassi saturi che sono responsabili del colesterolo cattivo e che, a lungo andare, possono finire col provocare malattie cardiovascolari. E poi abbiamo le calorie, che sono piuttosto numerose se consideriamo che stiamo parlando pur sempre di un frutto: 100 grammi di cocco fresco contengono 364 Kcal, molte di più rispetto a quelle che apporterebbero 100 grammi di latte (che equivalgono per inciso a 230 calorie).


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi