Trazione cervicale contro i dolori cervicale: in cosa consiste?

dolori-cervicali

I dolori cervicali sono un problema che si presenta con regolarità in moltissime persone, uomini e donne di ogni età.

Le cause di questo disturbo sono molteplici, e spesso non è semplice capire quali sono i fattori che lo hanno originato: i disturbi cervicali possono dipendere da una predisposizione ereditaria, da colpi di vento o dall’esposizione a sbalzi di temperatura, dall’abitudine a mantenere delle posizioni scorrette, dall’eseguire con frequenza determinati tipi di movimento, magari per necessità professionali, o anche semplicemente dall’utilizzo di sedie dalla forma non ergonomica.

Questi disturbi, di norma, non sono pericolosi, e comportano esclusivamente un disturbo sulla parte posteriore del collo e sulla parte superiore della colonna vertebrale; non di rado si accompagnano a sensazioni di vertigine o a giramenti di testa anche piuttosto accentuati.

L’artrosi cervicale corrisponde all’evento patologico legato a questo disturbo: in questo caso, tuttavia, la causa del problema non è legata ai fattori appena elencati, ma piuttosto ad una progressiva erosione delle cartilagini cervicali.

I rimedi contro i dolori cervicali sono davvero tantissimi, e fornire un elenco completo non è affatto semplice.

I massaggi, ad esempio, sono una terapia molto praticata, a patto che realizzata da professionisti in grado di operare con perfetta tecnica, lo yoga e la meditazione, allo stesso tempo, possono rivelarsi preziosi, così come la termoterapia, che consiste nel posare il collo su di un comodo, apposito cuscino riscaldato, e che si rivela particolarmente efficace nel caso in cui le cause del problema siano dovute a colpi di vento o a sbalzi di temperatura.

Non mancano neppure i rimedi naturali: oli essenziali da massaggiare direttamente sulla pelle, infusi e tisane da assumere per via alimentare, oppure alimenti dalle spiccate proprietà antinfiammatorie, come ad esempio il Ribes Nigrum, che è considerato come un vero e proprio cortisonico naturale.

Uno dei metodi più apprezzati, sia per praticità che per efficacia, è sicuramente individuabile nella cosiddetta trazione cervicale, ovvero un approccio terapeutico che si basa sostanzialmente sull’esecuzione di specifiche trazioni meccaniche relative appunto alle vertebre cervicali.

Con questo approccio, si riesce a distendere in maniera molto efficace il tratto cervicale, correggendo così difetti di postura e riducendo in maniera notevole i dolori che interessano questa particolare parte del corpo.

La trazione può essere eseguita in diversi modi, ma l’approccio di fondo è il medesimo, ovvero quello di “allungare” il tratto cervicale e di rendere impeccabile la posizione di ogni singola vertebra.

Si possono distinguere, a livello indicativo, tre diversi tipi di trazione cervicale: il primo prevede che la persona che si sottopone al trattamento posi il viso su un’apposita mentoniera, la quale è collegata a un dispositivo meccanico che effettua la trazione.

Alternativa a questa trazione è invece quella manuale, che è eseguita dal professionista senza l’aiuto di alcun dispositivo; inutile dire che per una terapia di questo tipo, è necessario che chi la esegue abbia una conoscenza specifica per quanto riguarda questo genere di terapie.

Infine, un metodo molto efficace per l’esecuzione della trazione cervicale di recente ideazione è quello che si basa sull’utilizzo di appositi supporti cervicali, ovvero delle strutture che, avendo una forma studiata con massima accuratezza e precisione millimetrica, consentono l’esecuzione della trazione semplicemente posandovi la schiena e la parte superiore del collo, ovvero assumendo la classica posizione distesa, supina.

Per questo trattamento non sarà necessario eseguire alcun movimento, ma sarà la sola forma del supporto a garantire gli effetti benefici della tipici trazione cervicale.

Fonti: Wikipedia.org

 

Share