Sindrome delle gambe senza riposo: un aiuto dagli oli essenziali

Sindrome delle gambe senza riposo: un aiuto dagli oli essenziali Rimedi

La sindrome delle gambe senza riposo è un disturbo che induce a muovere sempre più spesso le gambe. Tale disturbo può provocare dei sintomi anche piuttosto fastidiosi, come contrazioni notturne e movimenti incontrollati delle gambe, ma anche necessità di muovere gambe e piedi, formicolio e così via, fino a tutta un’altra serie di fastidi che possono seriamente compromettere la qualità di vita.

Per alleviare tutti questi sintomi, infatti, il soggetto sentirà il bisogno impellente di muovere le gambe, e proprio questo potrebbe esporlo a non pochi disagi. Esistono però alcuni oli essenziali che potrebbero dare una grossa mano in questo senso.

Un esempio tipico è il cocco, frutto che migliora il flusso sanguigno, rilassa i nervi e migliora il riposo notturno: per usarne l’olio basta riscaldarlo un po’ a fuoco lento, applicarlo sulla pelle delle gambe e massaggiarlo con delicatezza. Anche la camomilla è consigliata in casi di questo genere, poiché come sappiamo la camomilla agisce come sedativo e aiuta quindi a rilassare i muscoli e i nervi delle gambe: per sfruttarne le potenzialità basta aggiungerne alcune gocce a un olio vettore e procedere con un massaggio di pochi minuti.

Meno nota ma altrettanto efficace è la menta piperita, ottima per alleviare il dolore e il disagio alle gambe; così come la lavanda, i cui effetti rilassanti aiutano non solo a rilassare le gambe ma anche a dormire meglio di notte! Infine troviamo il basilico, consigliatissimo per chi lamenta problemi ai muscoli delle gambe e ha quindi bisogno di starsene un po’ rilassato.

Sappiate comunque che, al di là dell’olio che sceglierete, tutti gli oli essenziali potranno essere usati in due modi, ossia o attraverso un diffusore per ambiente o a livello topico, unendo l’olio essenziale a un olio vettore e applicandolo sulla pelle fino a che non sarà assorbito. Vi consigliamo di sperimentare questa via per provare a ridurre i fastidi della sindrome delle gambe senza riposo, se non altro perché potreste trovare sollievo senza ricorrere a dei rimedi troppo “invasivi”.

Share