Polizze Sanitarie: un utile paracadute per cure e prevenzione

Polizze Sanitarie: un utile paracadute per cure e prevenzione News e curiosità   La salute è un bene prezioso da preservare con attenzione per poter invecchiare serenamente ma, soprattutto, per godersi il passare del tempo in assoluta tranquillità, difendendosi da alterazioni e malattie.

Elementi fondamentali sono la cura e la prevenzione, magari aiutandosi con la stipula di un’assicurazione sanitaria, che possa tornarci utile nel caso dovessimo affrontare terapie costose, esami di routine, ricoveri in strutture specializzate.

Negli ultimi anni abbiamo assistito a molti casi di mala sanità, consumatisi soprattutto all’interno delle strutture pubbliche, dove i tempi di attesa lievitano a vista d’occhio.

Considerando questi dettagli, decisamente rilevanti, può essere davvero utile, ma soprattutto conveniente, sottoscrivere un’assicurazione sanitaria privata, da utilizzarsi per coprire spese impreviste che ci consentano diagnosi precise, cure e una tranquilla convalescenza.

Stando ai dati forniti dal broker assicurativo MIOAssicuratore le assicurazioni del futuro saranno pensate sempre di più in base alle esigenze del singolo cliente, con la crescita delle piattaforme informatizzate.

In linea con il cambiamento a svilupparsi saranno soprattutto il machine learning e la crescita delle applicazioni mobile, che miglioreranno di gran lunga il rapporto fra assicurazioni e cliente.

Chi sottoscrivere un’assicurazione sanitaria ha la garanzia di ottenere rimborsi specifici totali o parziali sui costi relativi alle visite mediche, ad eventuali esami, a prestazioni sanitarie, visite specialistiche, ricoveri, interventi, assistenza post operatoria, riabilitazione, soprattutto all’interno delle strutture private.

La polizza sanitaria non rientra fra i contratti obbligatori, ma può risultare decisamente utile.

Una volta sottoscritta la polizza, è necessario il pagamento di un premio annuo.

L’assicurazione sanitaria si adatta alle esigenze e alle necessità del cliente sottoscrittore, che può scegliere fra una formula completa, una formula speciale ed una formula integrativa.

La prima formula garantisce il massimo in fatto di copertura, disponendo di un massimale illimitato.

La formula speciale considera rimborsi a misura in considerazione di interventi rilevanti.

La formula integrativa invece è considerata da chi non intende rinunciare al Sistema Nazionale Sanitario, ma pensa che potrebbe essere utile avere un sostegno aggiuntivo nel caso si dovessero presentare spese elevate per cure mediche.

Le compagnie hanno realizzato prodotti specifici anche per chi viaggia all’estero, garantendo una copertura sanitaria anche in USA, Canada ed Australia.

Il mercato delle polizze sanitarie prevede sostanzialmente tre tipologie assicurative, per la precisione a indennità giornaliera, a copertura completa e per interventi chirurgici.

Facile intuire a quali tipologia di polizza si faccia riferimento.

La prima consente di ricevere una somma di denaro giornaliera, che va a coprire giorno per giorno la convalescenza o la degenza in ospedale, clinica o struttura, indipendentemente dall’entità della spesa che il paziente deve sostenere.

La copertura completa invece considera la somma globale dei costi sostenuti, somma che non può andare comunque oltre il massimale previsto dalla polizza e non considera la copertura di eventuali spese, specificamente escluse dal contratto sottoscritto.

La terza opzione considera gli interventi chirurgici in caso di operazioni particolarmente costose. Di norma sono previste le spese da sostenersi prima e dopo l’intervento stesso.

All’atto della sottoscrizione è bene valutare con attenzione quali spese risultino coperte, quali vengono considerate opzionali e quali non rientrano affatto fra le spese garantite dalla tipologia di contratto siglato.

Fra le spese garantite troviamo quasi sempre

– le prestazioni mediche e chirurgiche

– i controlli medici ed esami di laboratorio, con ricovero o senza

– le cure dentistiche, SOLO se conseguenti a gravi malattie o infortuni

– gli interventi di chirurgia estetica e plastica SOLO conseguenti a gravi malattie o incidenti

– la tutela legale dell’assicurato, quindi tutte le spese legali da lui sostenute

– la fisioterapia

– l’acquisto di ausili medici e protesi (stampelle, carrozzelle)

– le prestazioni infermieristiche.

Share