Le proprietà del tofu: è davvero un valido sostituto del formaggio?

Le proprietà del tofu: è davvero un valido sostituto del formaggio? Proprietà degli alimenti

Il tofu è un prodotto che si ottiene in seguito alla trasformazione e alla lavorazione dei semi di soia giallo. Anche soprannominato formaggio di soia, il tofu è uno degli alimenti prediletti da coloro i quali seguono un regime alimentare cruelty free di tipo vegan. C’è da dire infatti che oltre ad essere nutriente e benefico, il tofu è anche versatile in quanto a modalità d’uso, poiché di questo alimento ne esistono due varianti: in commercio potrete trovare infatti il tofu fresco e quello conservato.

Il vantaggio principale del tofu è dato dal fatto che non contiene colesterolo e che ha una percentuale di grassi estremamente ridotta a confronto del formaggio comune. Quindi un primo punto di forza di questo alimento sta nella possibilità di essere consumato anche da quanti soffrono di colesterolo alto. Il tofu, poi, è leggero, ipocalorico e al contempo molto ricco di vitamine D, B1, B2, B3 e B12; nonché di grassi omega 3 e di sali minerali quali calcio, ferro, fosforo e potassio.

Il motivo per cui viene tanto utilizzato dai vegani è legato alla totale assenza di lattosio al suo interno, pertanto il tofu rappresenta una validissima alternativa al formaggio anche agli occhi di quanti soffrono di intolleranza al lattosio. Inoltre al suo interno troviamo 10 aminoacidi essenziali e una ricca quantità di flavonoidi, sostanze che funzionano come antiossidanti e che servono quindi per prevenire e combattere l’azione dei radicali liberi (che, come forse sappiamo già, stanno all’origine delle più comuni malattie e della gran parte dei tumori).

Insomma, il tofu è un alimento che fa bene alla salute e che proprio per questo viene consigliato dai nutrizionisti quanto meno nella misura di una o due porzioni a settimana. Tuttavia è bene non abusarne, poiché essendo un derivato della soia gialla può anche produrre effetti collaterali (bisogna sapere infatti che il 90% della soia coltivata nel mondo è geneticamente modificata e che spesso questo alimento contiene sostanze che possono interferire con la funzionalità della tiroide, oltre al fatto che tofu, soia e più in generale alimenti trasformati a base di soia subiscono l’aggiunta di monodigliceridi degli acidi grassi volti a renderne il sapore più accettabile per il palato).

Share