Le controindicazioni della valeriana

Valeriana officinalis Le controindicazioni della valeriana

In questo articolo parleremo delle controindicazioni della valeriana, fitofarmaco usato per alleviare i disturbi del sonno, ansia e stress. Siccome la valeriana è una sostanza farmacologicamente attiva, può presentare degli effetti collaterali, ed è necessaria utilizzarla con cautela. Tra le controindicazioni della valeriana ricordiamo che è sconsigliata durante la gravidanza e l’allattamento; inoltre non va somministrata in bambini inferiori ai 6 anni. Se utilizzata a dosi elevate per lunghi periodi di tempo, la valeriana può indurre a  tachicardia e moderati danni al fegato, con aumento dei valori ematici delle transaminasi e della gamma-GT.

Le indicazioni e controindicazioni della valeriana

I principi attivi della valeriana agiscono sul sistema nervoso centrale; sono sedativi e conciliano il sonno. Essa agisce innalzando i livelli di Gaba, un neurotrasmettitore dall’azione sedativa e miorilassante e al contempo stesso aumenta l’effetto della melatonina, sostanza che regola il ciclo sonno-veglia. La valeriana può essere utilizzata anche come antispastico a livello intestinale. La posologia della valeriana può si basa su un estratto secco nebulizzato e titolato in acidi valerenici totali, la cui dose giornaliera va da 4 a 6 mg. per kg di peso corporeo, suddivisi in due somministrazioni, di cui l’ultima avviene circa 30 minuti prima di coricarsi. Nonostante ciò, esistono alcune controindicazioni della valeriana che non vanno sottovalutate, in particolare non dovrebbe essere usata in concomitanza coi barbiturici perché potrebbe verificarsi un’eccessiva sedazione.

Come si è giunti alla scoperta delle indicazioni e controindicazioni della valeriana

La valeriana officinalis è una pianta a fiore appartenente alla famiglia delle Valerianacee, frequente nei boschi umidi o lungo i ruscelli, che fiorisce da aprile a luglio. Il suo nome popolare, erba dei gatti, proviene dal fatto che la pianta ha la proprietà di “inebriare” i gatti, come ci narra Mattioli. Fortunatamente, abbiamo potuto notare che le controindicazioni della valeriana sono minori rispetto ai benefici; in ogni caso, se ci fossero dubbi, consultate il vostro medico o farmacista di fiducia.

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>