Le controindicazioni del cloruro di magnesio

1x1.trans Le controindicazioni del cloruro di magnesio

Prima di descrivere quelle che sono, eventualmente, le possibili controindicazioni del cloruro di magnesio, è bene fare una breve premessa sulla certificata importanza di questo composto all’interno del nostro organismo.
Il magnesio, infatti, contenuto per metà della sua quantità nelle ossa e per l’altra metà nei tessuti e negli organi, contribuisce al giusto ritmo del muscolo cardiaco, rafforza le ossa, favorisce il benessere del sistema immunitario, mantiene in buono stato il sistema muscolare e il sistema nervoso, regola i livelli di glucosio nel sangue, mantiene stabili quelli della pressione sanguigna e partecipa alla sintesi delle proteine e al corretto funzionamento del metabolismo.
Al fine di non incorrere in quelle controindicazioni del cloruro di magnesio di cui parleremo tra poco, è bene sì consumare tale composto, ma stare bene attenti a non superare le quantità giornaliere raccomandate.
Non tutti, inoltre, possono assumere indistintamente cloruro di magnesio e, a tal proposito, provvederemo a darvi in seguito indicazioni più precise.

Le controindicazioni del cloruro di magnesio: in quali cibi è contenuto e in che quantità va assunto

Il cloruro di magnesio si trova in tutte le verdure a foglia verde (soprattutto spinaci), nei legumi, nei cereali integrali, nei semi, nell’acqua di sorgente cosiddetta dura (sgorga anche dai nostri rubinetti), nella frutta secca, nella farina d’avena, nelle patate, nella crusca e nelle germe di grano, nello yogurt bianco scremato, nell’avocado, nelle banane, nel latte e nel cacao. Per non scontrarsi con le sopra accennate controindicazioni del cloruro di magnesio, è bene però attenersi a quelle che sono le RDA stabilite. Le trovate infatti su tutte le scatole dei prodotti confezionati e indicano le dosi dell’alimento corrispondenti al proprio fabbisogno giornaliero. Secondo le linee guida del nostro Paese, il fabbisogno energetico di magnesio giornaliero consigliato è pari a 300 mg che, in percentuale, equivale a un apporto di minerale che oscilla tra il 10% e il 19%.
Rispetto a quelle che sono infatti nel dettaglio le quantità consigliate di magnesio e le controindicazioni del cloruro di magnesio possiamo affermare che esso va assunto secondo tali indicazioni:

– tra gli o-6 mesi di vita: 30 mg al giorno
– tra i 6-12 mesi di vita: 75 mg al giorno
– tra gli 1-3 anni di vita: 80 mg al giorno
– tra i 4-8 anni di vita: 130 mg al giorno
– tra i 9-13 anni di vita: 240 mg al giorno
– tra i 14- 18 anni di vita: 410 mg al giorno per i maschi e 360 mg al giorno per le femmine
– tra i 19 e i 30 anni di vita: 400 mg al giorno per i maschi e 310 per le donne
– oltre i 31 anni di vita: 420 mg al giorno per i maschi e 32o mg al giorno per le donne
– in gravidanza, esso è pari a 400 mg sotto i 19 anni, a 350 mg fino ai 30 anni e 360 oltre i 30 anni
– in allattamento: 360 mg sotto i 19 anni, 310 mg fino ai 30 anni, 320 mg oltre i 30 anni.

Vediamo infine, di seguito, qualora se ne superino o non si arrivi a raggiungere tali quantità, quali possono essere le eventuali controindicazioni del cloruro di magnesio.

1x1.trans Le controindicazioni del cloruro di magnesio

Integratori, carenze e controindicazioni del cloruro di magnesio

Come premesso, nonostante la grandissima importanza che l’assunzione di questo minerale significhi per l’organismo, è bene fare in modo di non sforare le dosi consigliate, né per difetto, né per eccesso.
Le controindicazioni del cloruro di magnesio, infatti, possono verificarsi sia per abuso che per carenza del minerale stesso.
Le carenze del magnesio, per cominciare, comportano perdita di appetito, nausea, vomito, affaticamento, debolezza, intorpidimento, prurito, convulsioni, crampi, contrazioni dei muscoli, cambiamenti dell’umore e livelli insufficienti di calcio e potassio nel sangue. In particolar modo, dunque, non dovrebbe mai mancare magnesio nella dieta degli anziani, degli affetti dal morbo di Crohn, dei celiaci, dei malati di diabete, di coloro che fanno regolarmente abuso di alcool o di coloro che assumono farmaci particolarmente diuretici, antibiotici o chemioterapici.
Nonostante ciò, per via di quelle che sono alcune eventuali controindicazioni del cloruro di magnesio, non sempre è possibile assumerlo senza problemi.
Queste di seguito, dunque, sono elencate le principali controindicazioni del cloruro di magnesio assunto in dosi eccessive:

– diarrea
– nausea
– mal di stomaco
– debolezza
– vomito
– respirazione irregolare
– ipotensione
– aritmia cardiaca
– problemi al cuore
– arresto cardiaco
– ipermagnesemia

 

 

8 Comments

  1. giampaolo 24 novembre 2012
    • Redazione 11 dicembre 2012
  2. patrizia 19 febbraio 2013
  3. antonella russi 4 marzo 2013
  4. JONNI 7 marzo 2013
  5. Sonia 14 aprile 2013
    • Redazione 19 aprile 2013
  6. cicci 7 maggio 2013

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *