La crema piperina per curare la vitiligine

1x1.trans La crema piperina per curare la vitiligine

Negli ultimi tempi, grande successo sta avendo la sperimentazione della crema piperina al fine di curare la vitiligine, malattia della pelle non contagiosa che si manifesta con la comparsa di chiazze bianche (poiché prive di pigmento) sulla cute, sulle mucose e sui peli. I melanociti delle persone afflitte da vitiligine, infatti, resterebbero in vita, ma smetterebbero di produrre melanina.

Che cos’è la vitiligine e perché la crema piperina

Prima di descrivere esattamente in cosa consista la crema piperina, procediamo con un rapido excursus riguardante la malattia che nello specifico essa andrebbe a curare. Come premesso sopra, dunque, la vitiligine è un disordine della pelle causato da un malfunzionamento dei melanociti. Probabilmente, a detta di alcuni ricercatori, tale malattia si manifesta a causa di un particolare disordine auto-immunitario di cui, però, ancora non si conoscono le cause. Forse, si è ipotizzato, il sistema immunitario riconosce come corpi estranei i melanociti e li rende malfunzionanti.
Le chiazze della vitiligine che la crema piperina dovrebbe curare si sviluppano prevalentemente su piedi, ventre, mani, gambe, faccia, labbra, gomiti, contorno occhi e genitali e esistono varie diffusioni delle macchie in base alla diversa tipologia di vitiligine di cui si soffre. La grandezza delle macchie rimane pressoché invariata, ma in alcuni casi può improvvisamente aumentare in maniera comunque molto lenta (fonte: www.asnpv.it).
Vediamo, ora, di seguito, cos’è la crema piperina, da quali studi deriva e quale potrebbe essere la sua efficacia.

La crema piperina

Secondo la scoperta di un gruppo di ricercatori del King’s College di Londra, dunque, la crema piperina, a base appunto di piperina (una spezia davvero molto comunemente usata in cucina), sarebbe in grado di aiutare notevolmente chi soffre di vitiligine ad eliminare le macchie bianche della pelle. Su cavie da laboratorio, nello specifico, l’applicazione della crema piperina avrebbe comportato in pochissimo tempo (circa 6 settimane) l’inscurimento del pelo.
Sembrerebbe infatti che tale costituente sia in grado di sollecitare la produzione di melanina da parte dei melanociti inoperosi (la crema piperina, infatti, modificherebbe  il sistema della melanogenesi).

Crema piperina e commercio

La crema piperina è già stata impiegata in medicina e, soprattutto, nel campo della cosmesi, ma al momento non sono facilmente reperibili in commercio prodotti riportanti la specifica dicitura che li identifichi come farmaci curanti la vitiligine. Un’unica farmacia in Italia produce infatti la crema piperina (questo sia per motivi legati alla difficoltà di produzione che per questioni legate al fatto che il prodotto è ancora in fase piuttosto sperimentale).
E’ bene dunque affidarsi al proprio dermatologo prima di condurre ricerche personali e non lasciarsi ingannare da pubblicità che sfruttino la notizia per far credere ai clienti che tra i loro prodotti ci sia della crema piperina, magari creata da del semplice pepe.

2 Comments

  1. Andrea 16 settembre 2012
    • francesca 6 dicembre 2012

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *