Il massaggio prostatico

1x1.trans Il massaggio prostatico

Tutti i benefici del massaggio prostatico

Il milking, conosciuto in Italia come massaggio prostatico, consiste in una procedura manuale, possibilmente svolta da un esperto o da un medico specialista, volta a far fuoriuscire dal corpo l’accumulo di fluido prostatico responsabile di dolore e stimolo eccessivo a urinare, prostatite, dolore al fondoschiena e problemi alle articolazioni.
Grazie al massaggio prostatico, inoltre, si stimolerà maggiormente il flusso sanguigno (e ciò aiuterà la ghiandola prostatica a produrre il liquido seminale) e si potrà prevenire la BPH, un’infezione alla prostata che provoca dolore e bruciore nella minzione a causa dell’urina che ristagna nella vescica.
Infine, e questo è un aspetto importantissimo, il massaggio prostatico aiuta a mantenere in salute la ghiandola e a prevenire il cancro alla prostata (in moltissimi casi, causa ancora di un gran numero di decessi).

Come effettuare il massaggio prostatico

Premettendo che al fine di mantenere la prostata in buono stato è necessario seguire un’alimentazione salutare a base di cibi poveri di grasso e zucchero e ricchi di omega-3, zinco, fibre, frutta rossa e verdura, vi spieghiamo di seguito come effettuare il massaggio prostatico.

Generalmente, per potersi sottoporre a un massaggio prostatico ci si può rivolgere a un medico o a uno specialista del settore che, con un dito, raggiungerà salendo su per l’ano la ghiandola prostatica e la massaggerà fino a quando tutto il fluido in eccesso non sarà fuoriuscito. In caso di prostatite o disturbi particolarmente fastidiosi, potrebbe essere necessaria un’anestesia locale per evitare al paziente di avvertire dolore.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *