I sintomi dell’influenza per l’autunno 2012

I sintomi dell'influenza per l'autunno 2012 Malattie

Ogni autunno, si sa, è caratterizzato dall’arrivo dell’influenza.
Tra le malattie stagionali più debilitanti, infatti, essa è anche la più frequente e, proprio per questo, la corsa ai vaccini coinvolge immancabilmente migliaia di persone ogni anno. Vediamo dunque, di seguito in questo articolo, quali sono i principali sintomi dell’influenza per l’autunno 2012, come affrontarla, cercare di prevenirne gli effetti e uscirne il più “illesi” possibile.

Continuate a leggere!

I sintomi dell’influenza per l’autunno 2012 e la prevenzione

Come tutti starete sicuramente notando, l”autunno entrante è caratterizzato da settimane dalle temperature molto volubili. Giornate di pioggia e venti freddi si alternano infatti alle ultime ore di sole cocente. Sudare ed esporsi a una corrente, o farsi cogliere impreparati da un improvviso calo delle temperature, è quanto di meglio possa esporci ad un malanno ed indebolire il nostro sistema immunitario. I virus dell’influenza, del resto, sono sempre in agguato e le condizioni atmosferiche di cui sopra non fanno altro che facilitare il loro insidiarsi all’interno del nostro organismo. Ma quali sono, nello specifico, i sintomi dell’influenza per l’autunno 2012? Da cosa saremo colpiti e cosa dovremo patire? Niente febbroni, giurano gli esperti! A caratterizzare i sintomi dell’influenza per l’autunno 2012 saranno mal di gola, faringite e naso chiuso o congestionato, con una durata dei malesseri pari a soli tre o quattro giorni in tutto. Un banale raffreddore, potremmo dire!

Come curare i sintomi dell’influenza per l’autunno 2012

Come avrete visto da quelli che sono i sintomi dell’influenza per l’autunno 2012 sopra descritti, essa potrebbe essere benissimo scambiata con un semplice raffreddore dovuto al cambio di stagione e ai repentini sbalzi di temperatura. Per curarla, dunque, non bisognerà fare altro che riguardarsi qualche giorno, evitando di esporsi alle correnti d’aria, di restare a lungo bagnati dopo un acquazzone e di sudare troppo. Il naso chiuso può essere alleviato con un normale spray decongestionante, mentre gli eventuali dolori alle ossa o la febbriciattola che potrebbe comunque comparire possono essere tenuti a bada da paracetamolo, antipiretici e antinfiammatori.
Ma i sintomi dell’influenza per l’autunno 2012 possono essere prevenuti anche a tavola! Grazie alla scelta di cibi giusti come ad esempio quelli ricchi di beta-carotene, vitamina A, vitamina C e vitamina E, si può provare infatti a schivare quello che è un malanno di stagione quasi inevitabile.
Sì, dunque, a carote, patate, zucche, pomodori, carciofi, spinaci, barbabietole, cime di rapa, broccoli, agrumi, kiwi, frutti di bosco, ananas, cavolfiori, prezzemolo, peperoni, germe di grano, frutta secca, olio extravergine di oliva e olio di semi.

Share