I rimedi per il prurito anale

prurito anale I rimedi per il prurito anale

Fastidioso e molto spesso imbarazzante, il prurito anale è un disturbo che colpisce frequentemente l’adulto e l’anziano. Può essere la conseguenza di malattie infettive e non infettive, dermatologiche e/o proctologiche e può peggiorare con il passare del tempo, divenendo sempre meno intermittente nelle sue manifestazioni.
Poiché varie possono essere le cause del prurito anale e decisamente sgradevoli le conseguenze da grattamento, cerchiamo di vedere, in questo articolo, quali sono i possibili rimedi per il prurito anale.

Trovare la causa per individuare i rimedi per il prurito anale

Prima di passare a quelli che sono i rimedi per il prurito anale, è bene cercare quanto più possibile di identificare le cause per cui tale disturbo si manifesta.
Tra le più diffuse motivazioni troviamo ad esempio eccessiva sudorazione, gravidanza, iperglicemia alimentare, diabete, terapie cortisoniche, ipotiroidismo, lunghe terapie antibiotiche, poca o troppa igiene, assunzione di cortisone, malattie neoplastiche, contrazione di miceti, batteri, virus e parassiti, dermatiti, ragadi, emorroidi, cisti sebacee, fistole, ascessi, morbo di Chron, condilomi, sindrome del perineo discendente, incontinenza e rettoculite ulcerosa.
La causa scatenante il prurito anale verrà ovviamente identificata attraverso specifici esami di laboratorio, quali il tampone rettale, l’esame delle feci (tra cui quello colturale e parassitologico) e la visita proctologica.
Passiamo ora a identificare i rimedi per il prurito anale.

Quali sono i rimedi per il prurito anale?

Una volta individuata la causa, è possibile ricorrere alla consultazione di un medico per scoprire quali sono i rimedi per il prurito anale.
Egli potrebbe, infatti, prescrivervi dei farmaci quali glucocorticoidi, antimicotici, mebendazole, albendazole, Pyrantel Pamoato e idrossicortisone. E’ buona norma che tutti i familiari si sottopongano alla cura.
In particolare, poi, queste sono le misure da adottare in caso di prurito anale:

– Tenete sempre pulita la zona dell’ano (in particolar modo dopo l’evacuazione di feci);
– Non usate su questa zona sapone, ma solo acqua;
– Asciugate con carta igienica o cotone bagnato e non sfregate sulla zona interessata;
– Evitate indumenti sintetici;
– Non assumete cibi infiammanti o particolarmente speziati ed eccitanti quali spezie, salumi, formaggi, cioccolata, caffè e the.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>