Formiche invadenti? Guida ai migliori rimedi naturali

Formiche invadenti? Guida ai migliori rimedi naturali Rimedi

Nonostante siano molto importanti per l’equilibrio dell’ecosistema, quando decidono di prendere d’attacco cucine e dispense, le formiche possono rappresentare un vero e proprio problema da affrontare. Anzi, diventano un flagello di cui sembra impossibile riuscire a sbarazzarsi! I più colpiti dall’invasione delle formiche sono coloro i quali abitano in campagna: chi abita fuori città avrà quasi sicuramente avuto a che fare con l’introduzione in casa di questi insetti, apparentemente innocui ma al tempo stesso invadenti e fastidiosi, specie quando si aggirano in cucina alla ricerca di cibo!

Se con l’avvento della primavera notate delle lunghe colonne di formiche che entrano ed escono da porte e finestre, non c’è motivo per cui valga la pena allarmarsi: la “processione” delle formiche è un fenomeno piuttosto comune e tutt’altro che pericoloso, né per voi, né per i vostri amici a quattro zampe.

Per sbarazzarvi delle formiche infatti non dovete necessariamente ricorrere ai pesticidi chimici che potrebbero, quelli sì, rivelarsi dannosi per i vostri animali domestici (che potrebbero entrarci in contatto tramite inalazione o ingestione). Per risolvere il problema delle formiche potete optare quindi per dei rimedi più naturali, e quindi assolutamente atossici, che sono altrettanto efficaci nel raggiungimento dell’obiettivo finale.

Tra i rimedi naturali più efficaci abbiamo la menta. Il profumo di questa pianta provoca fastidio alle formiche. Quindi acquistate alcune piantine di menta da riporre su balconi e davanzali, e sbriciolatene alcune foglie essiccate nelle aree della casa in cui le formiche risultano più attive, oltre che nei pressi di porte e finestre. Se però avete un animale che potrebbe leccare le foglioline di menta sbriciolate, allora optate per dell’olio essenziale miscelato in un bicchiere d’acqua con cui nebulizzerete i possibili varchi. Ottima anche la cannella, il cui profumo risulta insopportabile per le formiche, pertanto anche in questo caso potete decidere di sbriciolarne alcune stecche o di optare per l’olio essenziale.

Le formiche mal sopportano anche limone e aceto. Per quanto riguarda il limone, riempite un contenitore spray con acqua e succo di limone e usatelo per nebulizzare soglie e davanzali; mentre per quanto riguarda l’aceto potete riempire sempre un bicchiere di aceto e arricchirlo con gocce di olio essenziale di eucalipto per renderne l’odore meno fastidioso (anche qui andrete a nebulizzare il composto su porte e finestre, sui davanzali e negli angoli della cucina). Sappiate comunque che l’odore dell’aceto scomparirà nell’arco di pochi minuti, pur continuando a funzionare come repellente per gli insetti.

Share