Elastici da fitness: guida all’acquisto (e alla scelta)

bande fitness

Gli elastici da fitness sono uno strumento consigliatissimo per allenarsi con vari gradi di intensità. Perfetto per tonificare i muscoli di braccia, gambe, schiena, addominali e glutei, ma anche per facilitare la riabilitazione dopo un infortunio, l’elastico è uno strumento indispensabile per tutti coloro che praticano fitness.

In commercio esistono ormai diversi modelli di elastici da fitness, da quelli più semplici costituiti semplicemente da bande elastiche colorate, fino a quelli più avanzati che hanno in dotazione anche manubri e maniglie per l’inserimento di mani e piedi (pensate che ne esistono alcuni con strisce di velcro da applicare a gambe e braccia!). In ogni caso, al di là della variante scelta, si tratta di attrezzi semplici da utilizzare, leggerissimi da trasportare e facili da trascinarsi dietro; ottimi peraltro per allenarsi a casa e per andare in viaggio senza rinunciare a un concetto di fondamentale importanza: la comodità.

Per una sessione di allenamento davvero efficace bisogna scegliere gli elastici da fitness più adatti a ciascuno di noi. Il colore delle bande elastiche solitamente non è fine a se stesso, ma indica anche il grado di resistenza delle bande stesse: i colori più chiari sono riservati a una fascia di pubblico che necessita di resistenze più leggere (da 1.5 a 3 Kg), mentre i colori più scuri offrono una resistenza maggiore e quindi sono consigliati per chi ha già fatto tanto allenamento.

Bisogna poi considerare la lunghezza delle bande, perché più corto è l’elastico più intensa sarà la resistenza offerta (e quindi anche il lavoro muscolare sarà per forza di cose maggiore). Gli elastici semplici, cioè privi di manubri, si possono acquistare anche al  metro e consentono di effettuare tanti esercizi di vario tipo. Inoltre è possibile aumentare la loro resistenza semplicemente avvolgendo la banda attorno a mani e polsi: in questo modo le bande diverranno più corte e tenderanno ad offrire, appunto, una resistenza sicuramente maggiore.

Per questo motivo ai neofiti si è soliti suggerire bande elastiche più lunghe e di colore chiaro, per passare soltanto in una seconda fase a soluzioni più lunghe e più scure.

Share