Dieta iperproteica? Occhio a non esagerare

Dieta iperproteica? Occhio a non esagerare Dieta

Mangiare proteine è molto importante per il nostro stato di salute. Innanzitutto perché sono fondamentali per i nostri muscoli, dal momento in cui ci aiutano a costruirli e a ripararli. Ma le proteine ci danno anche più energia e rafforzano le difese del nostro sistema immunitario. Secondo lo U.S. Food and Nutrition Board, per gli adulti, la dose giornaliera raccomandata è di 0.8 grammi di proteine per chilo di peso corporeo; per bambini e ragazzi, invece, l’apporto proteico necessario è praticamente il doppio (se non il triplo) rispetto a quello degli adulti, poiché i giovani tendono a crescere assai più rapidamente.

Ma cosa succede se si mangiano troppe proteine? Alcune diete largamente seguite per la perdita di peso si basano proprio su dei regimi iperproteici, tanto che la Dukan, la Atkins e la Paleo poggiano esattamente su questo principio di fondo. Inoltre, molte persone che fanno sport o che frequentano le palestre sono convinte che assumere quantità spesso esagerate di proteine sia necessario per consolidare e mantenere il tono muscolare.

E invece sarebbe il caso di invertire il senso di marcia, poiché troppe proteine non fanno così bene. Alcuni studi hanno dimostrato come una dieta chetonica, cioè basata su un alto apporto proteico, provochi alterazioni dell’umore. I risultati conseguiti da uno studio americano hanno anche dimostrato che una dieta altamente proteica, a lungo andare, porta a una sostanziale perdita del tono dell’umore.

Insomma, l’eccesso di proteine non fa bene: da un’elevata produzione di corpi chetonici dal potenziale tossico, fino a un maggior rischio di demineralizzazione ossea, fino a nefropatia, epatopatia, dispepsia, encefalopatia, passando per la privazione di alcuni principi nutrivi. Sono queste le conseguenze che possono sorgere a seguito di un regime alimentare eccessivamente amico delle proteine.

Tra l’altro vanno anche distinte le proteine di cui si parla, perché quelle di origine animale non sono necessariamente identiche a quelle di origine vegetale, anzi, a volerla dire tutta un eccesso di proteine da carne rossa può portare anche ad altre conseguenze oltre a quelle già viste. I medici non a caso sono soliti raccomandare l’assunzione di poca carne rossa proprio perché le sue proteine attaccano la funzionalità dei reni.

Share