Dieta dell’insalata per perdere 5 chili al mese

Dieta dell'insalata per perdere 5 chili al mese Dieta

La dieta dell’insalata è un regime alimentare perfetto da seguire, soprattutto quando le temperature si alzano e frutta e verdura cominciano ad abbondare. Gli ortaggi rappresentano infatti l’alimento principale di questa dieta, mentre carne e pesce vengono limitati a un paio di volte a settimana. La dieta dell’insalata prevede che gli spuntini consistano al massimo in frutta e centrifugati, che i carboidrati vadano bene soltanto di tanto in tanto (a patto che siano integrali) e che il consumo di zuccheri si limiti praticamente allo zero.

Seguendo un regime di questo tipo si introducono nell’organismo 1.300 kcal circa, arrivando a perdere una media di 5 chili in un mese. Poche calorie da una parte, insomma, e tanti benefici dall’altra: ricca di fibre non digeribili che arrivano all’intestino facilitandone il funzionamento, l’insalata è un vero concentrato di vitamine e sali minerali capaci di contrastare l’invecchiamento cellulare. Oltre a permettere di liberarsi dei chili di troppo, la dieta dell’insalata è molto utile anche per chi ha problemi di stitichezza, ritenzione idrica e secchezza cutanea.

Uno dei punti di forza della dieta dell’insalata sta nella facilità con cui possono essere preparati i vari piatti. Potete quindi spaziare dall’insalata al salmone (200 g di indivia e 55 g di salmone), fino a quella al profumo di zenzero (100 g di songino, 150 g di carota e una spolverata di zenzero), passando per l’insalata verde con cipollotti e tarassaco. Molto apprezzata è anche un’insalatona a base di lattuga, carciofi, capperi, mais, pomodorini ed erba cipollina. L’importante, insomma, è che si usino verdure fresche e di stagione, chiaramente ben lavate e tagliate.

Non dimenticate comunque che la dieta dell’insalata, per funzionare al massimo, ha bisogno di essere accompagnata da condimenti light come poco olio di oliva e poco sale. Importante, poi, è bere almeno 1.5 litri di acqua al giorno e praticare attività fisica. Ma come mai i condimenti sono importanti pur essendo l’olio piuttosto calorico e il sale dannoso per la ritenzione idrica? Il motivo è semplice: in primo luogo perché nelle giuste quantità, questi ingredienti non fanno affatto male; ed in secondo luogo perché gustare delle insalate più saporite vi aiuterà a non perdere il senso del gusto e quindi a portare avanti il vostro regime dietetico con più tenacia e con maggior convinzione.

Share