Cucinare la Quinoa preservando le sue proprietà

Cucinare la Quinoa preservando le sue proprietà Ricette dietetiche

La quinoa è una pianta erbacea a da cui si ricavano chicchi commestibili che possono essere consumati come consumeremmo un piatto di pasta, di riso, di miglio o di qualsiasi altro cereale. Rispetto alle sue alternative, però, la quinoa vanta una maggiore concentrazione di amminoacidi essenziali e proteine vegetali. Il motivo è semplice: la quinoa non è una graminacea, ma è invece una pianta appartenente alla famiglia delle Chenopidacee, come gli spinaci, e quindi priva di glutine, a basso indice glicemico e ricca di fibre vegetali che come abbiamo visto in altri casi sono fondamentali per regolare il corretto funzionamento dell’intestino.

Per via delle sue incredibili proprietà nutrizionali, la quinoa è considerata un’alleata perfetta per mantenere integro il nostro stato di salute, in quanto fornisce all’organismo una innumerevole varietà di sostanze, dal calcio al ferro, dal magnesio agli antiossidanti, passando per le vitamine del gruppo B e per le vitamine C ed E. Ecco perché chi consuma regolarmente quinoa ha uno stato di salute mediamente migliore rispetto agli altri: un’alimentazione improntata su questo cereale ha un forte potere saziante ed energetico, ma al tempo stesso aiuta a regolare il colesterolo e la pressione del sangue, aiutando prevenire le malattie del cuore. La quinoa inoltre è un alimento leggero che si digerisce con estrema facilità, e che accelera anche il metabolismo a tutto beneficio di coloro che vogliono dimagrire.

Come cuocere la quinoa

Per mantenere intatte tutte queste proprietà è importante prestare attenzione alle tecniche di cottura. Prima di tutto, per cucinare la quinoa bisogna sciacquarne i suoi chicchi sotto abbondante acqua corrente, perché in questo modo andremo ad eliminare le saponine, cioè quelle sostanze che le conferiscono un sapore decisamente amarognolo. Dopo di che c’è la bollitura: una volta sciacquati i chicchi mettiamo a cuocere la quinoa in una pentola d’acqua o di brodo vegetale, lasciando sul fuoco per almeno 15/20 minuti con tanto di coperchio sopra. Quando i chicchi tenderanno ad apparire trasparenti, vorrà dire allora che la quinoa avrà raggiunto i suo stato di cottura ideale. Quindi si può procedere con lo scolare e condire a piacere.

Un altro rimedio valido per cuocerla passa per l’utilizzo della padella: muniamoci di padella, cospargiamoci dentro dell’olio extravergine di oliva e lasciamo riscaldare a fuoco medio. Aggiungiamo la quinoa lasciandola cuocere per 1 minuto, e soltanto dopo introduciamo 2 parti di acqua o di brodo vegetale. Cuociamo a fuoco medio fino a quando non avrà luogo la fase della bollitura. Copriamo con coperchio, abbassiamo la fiamma e lasciamo cuocere per un quarto d’ora. Togliamo la padella dal fuoco e facciamo riposare, sempre a coperto chiuso, per 5 minuti ancora. Dopo di che condiamo a piacere e serviamo a tavola!

Share