Catarro nelle orecchie

catarro nelle orecchie Catarro nelle orecchie

Il catarro nelle orecchie è una patologia, detta in termine medico otite media secretiva, che colpisce nella maggior parte dei casi i bambini tra i 4 ed i 6 anni. Si tratta quindi di un’infezione batterica o virale che comporta proprio la comparsa di catarro nelle orecchie. In modo specifico si crea questa sorta di muco nella zona dell’orecchio medio, la parte che è collegata anche alla gola e solitamente è proprio da un’infiammazione della gola che inizia a generare il catarro nelle orecchie.

 

Sintomi catarro nelle orecchie

Non è un’infezione inusuale, tra i bimbi capita spesso di imbattersi in questo problema. Inoltre questo catarro nelle orecchie può anche essere accompagnato dall’ingrossamento delle adenoidi. L’accumulo del muco, quando diventa sempre più consistente, lacera praticamente la membrana timpanica con la conseguente fuoriuscita di muco e di pus. Questo tipo di infiammazione non si evidenzia solo dall’accumulo in eccesso di catarro nelle orecchie, ma vi sono dei sintomi specifici come febbre, dolore, vertigini, irritabilità, abbassamento dell’udito e la percezioni di fischi continui. Quest’otite media secretiva può essere acuta o cronica, in genere è molto più preoccupante la fase cronica, in quanto il fenomeno del catarro nelle orecchie può compromettere realmente l’udito del bambino.

 

Cure catarro nelle orecchie

Come bisogna quindi agire per eliminare questo problema? La terapia chiaramente è a base medicinale, solitamente si utilizzano antibiotici, cortisonici, antipiretici o spray per eliminare l’infezione, in casi estremi si lavora anche a livello chirurgico per drenare l’eccessiva produzione di catarro nelle orecchie. In questo caso si effettua una piccola incisione nel timpano in cui si inserisce un tubicino di drenaggio, in altri casi si asportano completamente le adenoidi, eliminando praticamente a monte il problema.

Ti è piaciuto l'articolo?

  • Si, mi piace! --------------------->
  • No, non sono d'accordo perchè... -->
Loading Facebook Comments ...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>